Nessi locandinagranpremio

Territorio, 19.02.16

Il Ticino festeggia Alberto Nessi

Il noto scrittore ticinese Alberto Nessi vince il Gran Premio svizzero di letteratura 2016, il più importante riconoscimento letterario svizzero. Dopo le celebrazioni ufficiali a Berna, anche il Ticino lo festeggia domenica 21 febbraio alle 14.30 a Lugano nella Hall del centro culturale LAC con un incontro di letture e musica organizzato dalle Edizioni Casagrande, editore di Nessi da oltre trent’anni

Ieri, alla Biblioteca nazionale di Berna, lo scrittore Alberto Nessi è stato insignito per mano del consigliere federale Alain Berset del Gran Premio svizzero di letteratura, il più importante riconoscimento svizzero in ambito letterario.

Per festeggiarlo, le Edizioni Casagrande di Bellinzona, editori di Aberto Nessi fin dagli anni ottanta, organizzano domenica 21 febbraio a Lugano nella Hall del centro culturale LAC (Lugano Arte e Cultura, Piazza Bernardino Luini) un incontro di letture e musica aperto a tutti. A partire dalle 14.30, dopo un saluto dell’onorevole Manuele Bertoli e dell’editore Fabio Casagrande, e un breve intervento di Pietro De Marchi, membro della Giuria federale di letteratura, Alberto Nessi leggerà alcuni brani delle sue opere accompagnato dal violoncellista Zeno Gabaglio.

Evento organizzato dalle Edizioni Casagrande in collaborazione con LAC Lugano Arte e Cultura e LAC Shop.

 

Alberto Nessi è nato a Mendrisio nel 1940 e cresciuto a Chiasso. Ha pubblicato con le Edizioni Casagrande i romanzi Tutti discendono, La Lirica e La prossima settimana, forse (tutti più volte ristampati e tradotti in varie lingue), tre raccolte di poesie, confluite in gran parte nell’antologia Ladro di minuzie, e due raccolte di racconti: Fiori d’ombra e Miló. Oggi vive a Bruzella, nella Valle di Muggio.