A ro 3274 1

La funicolare degli Angioli

Di Archivio Storico, 23.02.18 Lugano lo sai che

Il 10 agosto 1907 gli ingegneri Mario Maffei di Lugano e Mario Bellerio di Milano chiedono al Municipio di Lugano l'assegnazione "di parte della gradinata che da Via Nassa conduce al Viottolo Tassino, allo scopo di costruirvi una funicolare atta a congiungere Via Nassa con Via Clemente Maraini (già Via Geretta)".  La funicolare, a trazione elettrica, è aperta al pubblico il 24 luglio 1913. Lunga 140 metri, la linea è percorsa da un vagone unico azionato da un contrappeso.

Battista Beretta-Piccoli rileva l'esercizio a partire dal primo gennaio 1922. Confrontata a continui passivi, il 16 febbraio 1944 la vedova Maria Beretta-Piccoli Giorgetti sottoscrive una convenzione con il Municipio di Lugano per l'esercizio della Funicolare degli Angeli, ratificata dal Consiglio comunale l'8 marzo 1944. Il Comune fornisce gratuitamente l'energia elettrica, versa un sussidio di fr. 2'000 e concede un credito per l'acquisto di una nuova vettura di fr. 10'000. L'albergo Bristol contribuisce con 500 franchi annui.

Successivamente la funicolare cambia più volte proprietario ed è infine ceduta a titolo gratuito al Comune di Lugano il 10 dicembre 1973 dalle allora proprietarie sorelle Ilda Battaglini Ferrazzini e Biancamaria Ferrazzini. Nel 1981, con la chiusura dell'Albergo Bristol, le corse diventano solo stagionali, da marzo a ottobre, e l'anno seguente l'utenza è dimezzata. Dal primo gennaio 1987 l'esercizio è sospeso per decisione del Municipio.
 

Damiano Robbiani


L'Archivio storico della Città di Lugano (ASL), costituito nel 1980, ha il compito di conservare, ordinare e valorizzare la documentazione prodotta fino al 1946 dall'autorità comunale e dalle sue istituzioni

agenda@lugano.ch
Scritti: 54 articoli