mer 12.06.13

18:30

gio 13.06.13 - dom 21.07.13

Tutto il giorno
11474 image2

gio 13.06.13 - dom 21.07.13

Tutto il giorno

Gianni Gianella, pittura dal paesaggio all’interiorità dell’anima

Inaugurazione: mercoledì 12 giugno 2013, ore 18.30
Periodo espositivo: da giovedì 13 giugno a domenica 21 luglio 2013

Mostra a cura di: Giuseppe Curonici Nicoletta Ossanna Cavadini

Per chiudere la stagione espositiva 2012-2013, lo Spazio Officina ospita un approfondimento sulla realtà regionale presentando un artista che ha vissuto e operato nel territorio. Si inaugura così mercoledì 12 giugno 2013 alle ore 18.30 una mostra antologica del pittore Gianni Gianella (1930-2005), nativo di Chiasso ma originario della Val di Blenio, che fin dai tempi dell’Università ha comunque abbinato la frequentazione milanese a quella di Chiasso e della sua Valle.

Se Milano è il luogo in cui Gianella studia, lavora e vive sino ai primi anni Cinquanta, - amando molto la città e la sua vivacità culturale e artistica, ritraendola attraverso i Navigli, i vecchi palazzi, ma anche la periferia, e rimanendone profondamente influenzato per quanto concerne la pittura figurativa - la valle di Blenio e il Mendrisiotto lo guidano nel passaggio verso l’astrattismo, soprattutto negli ultimi 15-20 anni.

Ispirato dai grandi maestri, Gianella attraversa tutto il secondo Novecento.

L’allestimento dello Spazio Officina presenta ogni tendenza affrontata dall’artista in una “stanza dell’arte”: paesaggi del Mendrisiottto e della Brianza; Milano - periferie e Navigli; post-impressionismo (esterni e interni); dissolvenza; frammentazione; periodo astratto; il materico; il polimaterico. La sua cifra stilistica emerge con potenza anche attraverso le diverse tecniche adottate nei 50 anni del suo percorso (olio, tempera, acrilico, ceramica, collage, monotipo, litografia) e attraverso i materiali che ha esplorato con grande versatilità, curiosità e indipendenza.

Oltre ai dipinti realizza più di un centinaio di ceramiche e nelle opere materiche e polimateriche più recenti utilizza le sabbie e le terre della Val di Blenio, del Lucomagno, del Pian di Segno e della Greina.

La mostra offre una selezione di un centinaio di opere che focalizzano il suo copioso percorso artistico. Gianella esercita, infatti, la professione di medico, ma per tutta la vita dipingerà: di giorno, di notte, il sabato e la domenica - una pratica inscindibile dal suo quotidiano.

L’esposizione è frutto di un progetto di ricerca e catalogazione delle opere che ha visto coinvolta una chiassese laureanda all’Università degli Studi dell’Insubria: Serena La Torre. La ricognizione a pieno campo ha potuto meglio mettere in luce l’attività del pittore, selezionando accuratamente per l’esposizione un centinaio di opere su più di 1300 catalogate (studio di cui è stata relatrice Nicoletta Ossanna Cavadini). 

Il comunicato stampa


Entrata

tero adulti CHF 7.- (Euro 6.-), ridotto (pensionati AVS, AI, studenti) CHF 5.- (Euro 4.-), scolaresche e gruppi di minimo 15 persone CHF 5.- (Euro 4.-), metà prezzo con ChiassoCard, riduzioni alle associazioni convenzionate, gratuito per gli “amici del m.a.x. museo”, gratuito fino a 7 anni.

Biglietto cumulativo con il m.a.x. museo: CHF 12.- (Euro 10.-), ridotto CHF 10.- (Euro 8.-)

Entrata gratuita: ogni prima domenica del mese. 


Promotori

m.a.x. Museo
Via Dante Alighieri 6
6830 Chiasso
Tel. +41 (0)91 682 56 56
www.maxmuseo.ch
info@maxmuseo.ch
Fax. +41 (0)91 682 10 33