ven 31.05.13 - dom 18.08.13

Tutto il giorno
2f69642e48

ven 31.05.13 - dom 18.08.13

Tutto il giorno

La Collezione Bellasi di Lugano

La mostra presenta la collezione raccolta dal patrizio luganese Luigi Bellasi (1911-1987) a partire dagli anni Sessanta e composta soprattutto da dipinti dei principali pittori ticinesi dell'Ottocento, da stampe con vedute di Lugano, Bellinzona, Locarno e carte geografiche storiche. Di particolare interesse il nucleo di libri antichi, tra cui si ricorda una delle rarissime copie del Theatrum Orbis Terrarum (1570) di Ortelius, che con Mercatore fu il fondatore della cartografia fiamminga: vi vengono anche riprodotte mappe delle nostre regioni. Si citano inoltre l'Edifices de Rome moderne (1763), con incisioni dei più celebri monumenti della città, e i Castelli e ponti di Niccola Zabaglia con la descrizione del trasporto dell'obelisco vaticano di Domenico Fontana (1743). Infine, il Dialogo di due pescatori di Carlo Goldoni, con disegni dell'architetto Giorgio Fossati di Morcote (1744), che Bellasi fece ristampare dall'editore luganese Giulio Topi.

Atelier per bambini e ragazzi

Il Ticino in una stanza
Bellasi aveva trasformato la sua casa in un piccolo museo privato, ricoprendo letteralmente le pareti, dal soffitto al pavimento, con le opere che andava acquistando.
I ragazzi potranno immedesimarsi nel collezionista e creare la loro personale "casa-museo" con riproduzioni delle opere in mostra.
L'esercizio consisterà inoltre nel suddividere le immagini in gruppi, secondo il soggetto e la tecnica.

Figuratevi la Svizzera
Bellasi non disdegnava di collezionare anche materiali apparentemente più "popolari", come le celebri figurine Liebig, delle quali raccolse moltissime serie.
Ognuna trattava un diverso argomento: un lato riportava una raffigurazione, mentre l'altro la spiegazione relativa.
Ai ragazzi verrà chiesto di lavorare sulla serie dedicate alle città e ai laghi della Svizzera.

Dimostrazione pratica e interattiva di stampa
Assisterete a una dimostrazione pratica di stampa, riutilizzando vere matrici in rilievo della prima metà del Novecento, in uso prima che subentrasse l'offset moderno.
Proverete infine a realizzare voi, con un vero torchio, la vostra personale stampa, che potrete poi conservare.


Entrata

Intero CHF 10.-

Ridotto CHF 7.-

Gratuito per le Scuole Ticinesi.


Promotori

Pinacoteca cantonale Giovanni Züst
6862 Rancate
Tel. +41 (0)91 816 47 91
www.ti.ch/zuest
decs-pinacoteca.zuest@ti.ch
Fax. +41 (0)91 816 47 99