16025

Tonino Carotone

Cantautorato (ESP)

"È un mondo difficile: vita intensa, felicità a momenti e futuro incerto". 
Nell'introduzione al fortunatissimo singolo 'Me cago en el amor' (ripresa anche in "Acabaràs como siempre") la consapevolezza di un percorso irto di difficoltà e privo di sbocchi per chi non ama le regole, per chi segue valori umani autentici non mediati da retorica o da imposizioni mentali. 

La sua musica è un vero e proprio omaggio alla canzone italiana, ma a quella ormai passata che faceva da colonna sonora alle commedie all'italiana degli anni '60 e dei primi anni '70, con tanto di mandolino sempre presente a sottolineare la melodia. Ci sono anche omaggi diretti ed espliciti alla canzone italiana nelle versioni di "Tu vuo' fa l'americano" (di Renato Carosone) e di un'hawaiiana "Sapore di mare", trasformata in un inno antimilitarista, o "La festa del raccolto", invito alla legalizzazione delle droghe leggere. Insomma, canzoni che odorano dei cortili delle vecchie case di ringhiera, quelle con il cesso sul ballatoio e la polverosa Cinquecento parcheggiata in un angolo.  

È a fine 2008, con il nuovo disco "Ciao Mortali", che Tonino fa di nuovo prepotentemente capolino nella scena musicale italiana. All'album partecipano amici di lunga data come Manu Chao, Eugene Hutz dei Gogol Bordello e la Bandabardò, ospite nel brano "Primaverando". A seguito dell'uscita del disco, arrivano i riconoscimenti.

Il 22 dicembre 2008 viene inoltre premiato al Teatro Politeama di Napoli con il prestigioso "Premio Carosone alla carriera come "miglior artista straniero". Emblematiche le parole del presidente della manifestazione Federico Vacalebre nel conferire il premio a Tonino: "La sua ironia, il suo stile assolutamente personale, lo rendono uno de massimi rappresentanti della canzone d'autore contaminata, nel solco di una tradizione di cui Renato è stato uno dei grandi interpreti."  

Il 2009 inizia con una serie trionfale di date in Italia e all'estero (Spagna, Grecia, poi Cile ed Argentina); il 1 maggio, festa nazionale del lavoro, Tonino è inoltre ospite del grande Concerto del Primo Maggio a Roma, in piazza San Giovanni. Sale infatti sul palco insieme agli amici della Bandabardò, per cantare insieme "Bambino", storico brano del maestro Carosone. Con l'estate, Tonino Carotone partecipa ai più importanti festival italiani come l'Italian Wave, Sherwood, Metarock, e spagnoli come l'Extramusic di Merida e il BAM di Barcellona. In autunno ritorna in sudamerica con Manu Chao per una serie di concerti negli stadi argentini. Negli ultimi anni partecipa a festival in Ungheria e in Russia.

A marzo 2012 il maestro ritrova le origini Ranciere con due concerti a Città del Messico, e nell'estate parte il tour nelle isole greche. Oltre alle numerose collaborazioni sviluppa il progetto in Trio power-acustico di Rumbaflamenca che presenta in occasioni speciali. Un viaggio musicale nelle atmosfere dei locali di Barcellona, Buenos Aires fino ai. Bar di Caracas. Perché viaggiare non è solo muoversi da un luogo all'altro.. ma è sperimentare. Sperimentare le radici musicali dei paesi che l'hanno ospitato, dalla Rumba al Flamenco, dal Tango alle Canzoni polverose 50/60. 



Promotori

Dicastero Giovani ed Eventi
Via Trevano 55
6900 Lugano
Tel. +41(0)58 866 74 40
www.agendalugano.ch
eventi@lugano.ch