16243

Corrado Bologna

Giornate di speranza

Al pittore occorrono molte giornate di lavoro per completare l'affresco. All'uomo molte giornate di vita per creare la speranza.
La speranza esige tenacia e pazienza, fatica quotidiana, non slancio utopico. Solo alla luce radente la parete affrescata svela la sovrapposizione delle “giornate” di pittura depositate da molte mani; ma alla fine sulla superficie del dipinto le tracce del lento costruire scompaiono, lasciando intatta la percezione della Bellezza.
«La speranza d'un mucchio d'ombra / e null'altro è la nostra sorte?» (G. Ungaretti): risuona nella voce della modernità l'antico terrore dell'Ecclesiaste dinanzi all'impenetrabile natura dell'esistenza («Tutto è vuoto niente / Tanto soffrire d'uomo sotto il sole / che cosa vale?»). La risposta giunge dall'etica del fare, dalla responsabilità assunta e condivisa nella calma edificazione di un futuro radicato qui e ora: «La speranza è nell'opera. / Io sono un cinico a cui rimane / per la sua fede questo al di là. / Io sono un cinico che ha fede in quel che fa» (V. Cardarelli).
Resta, alla fine, un sorriso, l'ironia di un dubbio: «Ah, “Quale folle danza” / (mi misi a canticchiare, / così, per non disperare / nel buio) “è la Speranza”» (G. Caproni).

Corrado Bologna

Corrado Bologna (Torino, 1950) è professore di Filologia romanza all'Università di Roma Tre, e insegna Letteratura italiana medioevale e umanistica presso l'Università della Svizzera Italiana di Lugano. Ha scritto libri e saggi sui trovatori provenzali, su Dante, Petrarca, Ariosto, Cervantes, Manzoni, Gadda, Unamuno, Pessoa. Ha studiato il tema della vocalità (Flatus vocis. Metafisica e antropologia della voce, 1992) e il rapporto fra testi e immagini. Ha edito fra l'altro K. Kerényi, Nel labirinto, 1983; J. Starobinski, Ritratto dell'artista da saltimbanco, 1984; E. Castelli, Il demoniaco nell'arte, 2007. Per le scuole superiori nel 2010 ha pubblicato presso Loescher l'antologia della letteratura italiana Rosa fresca aulentissima.


Promotori

Dicastero Giovani ed Eventi
Via Trevano 55
6900 Lugano
Tel. +41(0)58 866 74 40
www.agendalugano.ch
eventi@lugano.ch