I

16300

PFM in Classic with the Orchestra della Svizzera italiana - Estival Jazz 2013

Dir. Pietro Mianiti

Continua Estival Jazz Lugano, una manifestazione che è ormai parte integrante dell'estate luganese. Per questo appuntamento saliranno sul palco di Piazza Riforma Premiata Forneria Marconi e l'Orchestra della Svizzera italiana.

PREMIATA FORNERIA MARCONI (PFM)
"Impressioni di settembre", "È festa", "Celebration", "La carrozza di Hans" (un'opera rock in formato Bonsai e segno perfetto di un¹epoca gli anni '70), "Chi ha paura della notte". non sono solo canzoni ma pietre miliari. E tutto ciò ha un solo nome, quello della PFM che sicuramente è stato ed è tuttora il gruppo italiano "progressivo" più famoso in assoluto. Chi aveva fra i 20 e i 25 anni  durante  i '70 può far finta di non averli mai sentiti: la PFM è stata anche il primo (e l'ultimo, forse) gruppo rock italiano ad avere successo all'estero potendo anche allestire diversi tour europei e americani.

Con la PFM si parla non solo della band più celebre del progressive italiano, genere che nell'evoluzione del suo percorso musicale ha saputo combinare ritornelli "pop" a improvvisazioni jazzistiche su composizioni di taglio classicheggiante. Aggiungendo poi quel pizzico di melodia dal sapore mediterraneo, ecco una formula ancor più originale rispetto ai modelli prog d'oltre Manica. Oggi la PFM è ormai un'istituzione e l'avventura di questo gruppo resta nel solco di un percorso costruito su una continua sperimentazione sonora arricchita da grandi successi (e esperienze indimenticabili come la tournée con Fabrizio De André). Una popolarità meritata che oggi si conferma nell'incontro con l'Orchestra della Svizzera italiana).

ORCHESTRA DELLA SVIZZERA ITALIANA (OSI)
Costituita nel 1935 come Orchestra della Radiotelevisione della Svizzera italiana, l'OSI ha esordito sotto la bacchetta di Leopoldo Casella e si è formata nel trentennio di lavoro con Otmar Nussio. Nel 1991 ha preso il nome attuale e ha iniziato a mettersi in luce a livello internazionale esibendosi nelle più prestigiose sale di città come Vienna, Amsterdam, San Pietroburgo, Parigi, Milano e Salisburgo. Attualmente l'Orchestra della Svizzera italiana attira a Lugano i grandi nomi del panorama direttoriale e i più celebri solisti del momento, alcuni dei quali sono divenuti ospiti ricorrenti, come Martha Argerich, Zimmermann, Pommier, Buchbinder, Holliger, e molti altri presenti talvolta nella doppia veste di solista e direttore.

La sua presenza a Estival è ormai una tradizione che si ripete con successo dal 1993, anno in cui il primo a condividere il palco con l'OSI è stato il grande Friedrich Gulda. Da allora accanto alla collaudata formazione si sono avvicendati protagonisti della musica contemporanea come Dave Brubeck, Maynard Fergusson, Max Roach, Richard Galliano, Martha Argerich con Luis Bacalov, Eumir Deodato, Rick Wakeman, Al Di Meola. per citarne solo alcuni.   


Franz di Cioccio, voc, dr; Patrick Djivas, b; Franco Mussida, voc, g con Lucio Fabbri, v, keys; Alessandro Scaglione, keys; Roberto Gualdi, dr



Artisti

Franz di Cioccio, voc, dr; Patrick


Promotori

Estival Eventi
6900 Lugano
www.estivaleventi.ch
info@estivaljazz.ch