La svergognata

La Svergognata

Il XXV Laboratorio Internazionale del Teatro delle Radici presenta un libero adattamento dall'omonimo romanzo di Sahar Khalifah, per la regia di Anita Mosca che ne è anche superba protagonista.

Un delirio di voci e di storie che si intrecciano, una memoria polifonica di donne attraversate dal conflitto che infuria nelle loro vite, spese tra tentativi di adattamento ad una condizione di subalternità e scoppi di ribellione. Diverse lingue e dialetti si susseguono e si aggrovigliano per raccontare, non un caso estremo di violenza o di repressione nei confronti del sesso femminile, ma la fatica di farsi donna in certi contesti, la ferocia di pressioni sociali e sottili violenze psicologiche, la crudeltà di costrizioni e limitazioni di alcuni ambienti per cercare quella maledetta ineluttabile relazione, che esiste in certe società, tra l’essere donna e la vergogna, la femminilità e lo scandalo. 

Impossibile, per tutta la durata della performance, distogliere lo sguardo da quel corpo magnetico, un unico corpo in cui, con irruenza ed energia incontenibili, si catapultano sulla scena i personaggi del dramma: padre, madre, figlia, marito, amiche, vicini e con essi l’intero contesto sociale che, dalla Palestina degli anni ’60, si è allargato ad una realtà femminile attuale ed universale, trovando momentaneo appoggio in un familiare contesto napoletano. 
Una scenografia fatta di luci ed ombre, di bianco e nero, con musiche e ritmi suadenti, talvolta incalzanti o stridenti a sottolineare ed acuire ogni emozione trasmessa da una meravigliosa e poliedrica attrice.


Promotori

Dicastero Giovani ed Eventi
Via Trevano 55
6900 Lugano
Tel. +41(0)58 866 74 40
www.agendalugano.ch
eventi@lugano.ch