mar 22.10.13

20:30
15856 detail

mar 22.10.13

20:30

Pictures from Gihan

Festival Internazionale del Teatro

Muta Imago (ITA)

Prima assoluta

È il primo di un trittico di lavori intitolato Lives a cui la compagnia italiana, (premio speciale Ubu , Premio della critica da parte dell’Assocazione Nazionale dei Critici di Teatro – 2009) sta lavorando: tre spettacoli, che sono tre biografie, di diverse persone realmente esistenti, ambientati in tempi e luoghi diversi e raccontati ognuno in maniera particolare. Accomunate tutte da una cosa precisa: in ognuna di essa ad un certo punto accade un evento straordinario che le cambierà per sempre.

INTAHRIR racconta la vita di Gigi Ibrahim, giovane giornalista e blogger egiziana di 25 anni che la notte del 1 febbraio 2011, da casa sua alle 23.35 guarda la televisione e sullo schermo Hosni Mubarak annuncia che non si dimetterà. Dopo una settimana di manifestazioni tutti si aspettano le dimissioni. Il 2 febbraio, Gigi è  una delle centinaia di migliaia di persone che, sfidando la paura del regime, hanno contribuito a cambiare l’Egitto. È stata in strada, ha fatto foto, video, scritto tweet, e informato costantemente il mondo e i suoi concittadini  di quello che stava accadendo.

Di Gihan, Muta Imago ricompone la vicenda, partendo dalle tracce che ha lasciato sulla rete. Due performer, come agenti della scientifica, ricompongono migliaia di tracce e frammenti cercando un ordine logico e cronologico, al centro di una scenografia che dilata sensorialmente quanto avviene in scena attraverso schermi e amplificazione in tempo reale.
Ora che i riflettori si sono spenti sull’Egitto, accenderli sull’identità di Gihan significa anche mettere in movimento i tasselli di quell’occasione di libertà messi in atto dal popolo del Cairo
Una rappresentazione in cui Muta Imago inserisce nella sua poetica elementi reali, di cronaca, in una dimensione teatrale che resta però fisica, emotiva e simbolica.
Questa storia non parla di politica, rivoluzione, è la storia di una persona. È la storia di un prima e di un dopo.

Regia e scena: Claudia Sorace
Drammaturgia: Riccardo Fazi
Con: Chiara Caimmi, Riccardo Fazi

Durata: 55 minuti circa


Entrata

CHF 25.- /20.-/10.- giovani fino a 20 anni
Riduzioni per esserati Amici Pan 2013, AVS, possessori Lugano Card o City Card Lugano, CdT Card, Amici Teatro Sociale di Bellinzona, studenti

Info: www.fitfestival.ch


Informazioni extra

Oltre al Teatro Pan, per le prenotazioni o prevendite, contattare al seguente indirizzo:

Sportello Foce
Via Foce 1, 6900 Lugano
Tel: +41 (0)58 866 48 00
sportello.foce@lugano.ch



Promotori

FIT Festival Internazionale del Teatro e della scena contemporanea
6900 Lugano
Tel. +41 (0)91 922 61 58
www.fitfestival.ch
info@fitfestival.ch