sab 31.08.13

22:00
Antonella questa vecchia

sab 31.08.13

22:00

Vecchia sarai tu!

Festival Internazionale di Narrazione

Antonella Questa, si forma nel centro di ricerca e sperimentazione teatrale Laboratorio Nove a Firenze e nei laboratori di Pontedera Teatro. Attrice, autrice, regista, intrattenitrice travolgente, vive e lavora tra Italia e Francia, dove fa parte della Ligue Improvisation Théâtrale di Marcq-en-Baroeul (Nord-Pas-de-Calais) e della Ligue d’Impro Île-de-France, gruppi con cui collabora tuttora. È anche traduttrice in italiano di opere teatrali di autori francesi contemporanei. Con la compagnia LaQ-Prod, da lei fondata nel 2005, produce e interpreta gli spettacoli teatrali "Il Rapporto Lugano ovvero come salvare il capitalismo nel XXI secolo", tratto dall’omonimo libro di Susan George, "Dora Pronobis", monologo comico sul rapporto della donna con la Chiesa cattolica, "Stasera Ovulo", testo comico e insieme commovente sulla sterilità femminile, vincitore del Premio Calandra 2009 come migliore spettacolo e migliore interprete, e "Vecchia sarai tu!", considerazioni esilaranti sulla vecchiaia da parte di tre donne, che ha vinto il premio Museo Cervi 2012 e il Premio Calandra 2012 come migliore spettacolo, migliore attrice e migliore regia.
 

Il titolo ha un doppio significato: il primo, quello più immediato, è la risposta brusca quando una donna si sente dire da qualcuno (o glielo legge in faccia) «ti trovo invecchiata»; il secondo, quello più importante, è il pensiero che vecchi - forse! - un giorno lo saremo tutti. Il personaggio principale dello spettacolo, che si terrà nella Piazza di Arzo, è Armida, 80 anni, un’anziana chiusa in ospizio contro la propria volontà e che desidera fortemente tornare a casa propria. Sabine è la nuora quarantacinquenne, francese, molto preoccupata del proprio aspetto fisico e dei segni del tempo che la rendono meno attraente, quindi cosciente di essere prossima a sparire agli occhi della società. Infine Monica, 25 anni, figlia di Sabine e nipote di Armida, che non ha mai tempo, presa dalla corsa frenetica di fare tutto per ottenere, forse un giorno, qualcosa: un lavoro, una vita di coppia, dei figli.
Tre donne, tre generazioni a confronto. Ognuno di questi personaggi ha in sé i caratteri, le ansie, i pensieri, gli atteggiamenti di tutti noi ma il filo che ne cuce le storie è il loro rapporto con il tempo che passa.


Entrata

Prezzi d'ingresso:
Adulti CHF 25.-
Giovani fino a 25 anni e AVS/AI CHF 20.-

 


Informazioni extra

Durata: 80 minuti.


Di Antonella Questa e Francesco Brandi
 


Promotori

Festival Internazionale di Narrazione
Casella postale 284
6864 Arzo
www.festivaldinarrazione.ch
info@festivaldinarrazione.ch