Please continue  hamlet   c

Please, continue (Hamlet)

Teatro Sociale - il teatro del reale

Di Yan Duyvendak e Roger Bernat
Con Daniele Bernardi, Cinzia Morandi, Camilla Parini, Jacques Ducry, Tuto Rossi, Carlo Steiger, Isabel Schweri, Lucilla Ferroni Giacomazzi e Barbara Schläpfer

Team Giuridico
Professionisti del Foro Ticinese

REPLICA DEL 25 OTTOBRE
Verbalista: Ferroni Giacomazzi Lucilla
Giudice. Bianchetti Giammaria
Procuratore: Provini Ulderico
Avvocato di Amleto: Stefano Camponovo/Timbal Daniele
Avvocato di Ofelia: Ravi Yasar
Psichiatra: Brabara Schlaepfer

REPLICA DEL 26 OTTOBRE
Verbalista: Ferroni Giacomazzi Lucilla
Giudice: Ducry Jacques
Procuratore: Rossi Tutto
Avvocato di Amleto: Steiger Carlo
Avvocato di Ofelia: Schweri Isabel
Psichiatra: Brabara Schlaepfer

In collaborazione con il Fit - Festival internazionale del teatro

In un sobborgo popolare un giovane uccide il padre della sua amica. Lei lo accusa di assassinio, lui sostiene che è stato un incidente. Tre anni dopo si apre il processo. Per preservare l’anonimato delle persone coinvolte nel caso i loro nomi sono sostituiti da nomi di fantasia: l’imputato si chiama Amleto, la vittima Polonio e l’accusatrice Ofelia. Un caso universale che ha le radici in una storia vera: una drammaturgia del reale, una storia vicina ai grandi drammi classici trasposta nel mondo di oggi, qui e ora.
Il caso Amleto è trattato secondo le regole della procedura giudiziaria. E quasi tutto è vero: solo le parti di Amleto, di sua madre Gertrude e dell’amica Ofelia sono interpretate da attori. Tutti gli altri, dal giudice al procuratore pubblico, dall’avvocato difensore al perito psichiatrico, esercitano queste funzioni anche nella vita di tutti i giorni. “Please, Continue (Hamlet)” indirizza così la sua attenzione sui reali meccanismi di funzionamento dell’apparato giudiziario, per svelare come si fa giustizia ai giorni nostri.
un fatto di cronaca reale Duyvendak e Bernat hanno istruito un processo che è anche il canovaccio di un dramma teatrale che confonde i confini fra fiction e procedura reale. “Please, Continue (Hamlet)” stimola e provoca il senso civico di ogni spettatore nel suo rapporto con la giustizia, misurando lo scarto fra la definizione che ognuno di noi ne dà e quella che lo Stato ci rimanda.


Entrata

CHF 25.-

Per maggiori informazioni, biglietti e abbonamenti: www.teatrosociale.ch



Promotori

Teatro Sociale di Bellinzona
Piazza Governo 11
6500 Bellinzona
Tel. +41 (0)91 820 24 44
www.teatrosociale.ch
info@teatrosociale.ch
Fax. +41 (0)91 820 24 49