Sospetto2   0729 media

Der Verdacht

Teatro Sociale - Swiss made

(“Il sospetto”)
Spettacolo in lingua tedesca dall’omonimo romanzo di Friedrich Dürrenmatt

con David Steck, Oliver Losehand, Marcus Schäfer, Hans Rudolf Spühler, Christian Hettkamp, Diana Dengler e Boglarka Horvath
Produzione: Theater St. Gallen, 2012
Regia Karoline Exner

Il commissario Bärlach è appena stato operato ed è in una clinica. Mentre sfoglia un numero della rivista Life entra in camera l’amico Samuel Hungertobel che, alla vista di un reportage fotografico, impallidisce: una fotografia ritrae un medico di un campo di sterminio nazista, e questo medico assomiglia maledettamente ad un suo compagno di studi. Che però è morto da un pezzo! Quanto basta per insinuare nel commissario Bärlach il sospetto che quel medico nazista sia ancora vivo e che diriga una rinomata clinica di Zurigo. Bärlach cercherà di chiarire quel sospetto con il suo criminalistico amore per i dettagli. A rischio della vita…
Con “Der Verdacht” (1951) Friedrich Dürrenmatt scrisse la continuazione di “Der Richter und sein Henker” (“Il giudice e il suo boia”). Pubblicati a puntate nel “Beobachter” essi contribuirono alla notorietà dell’autore allora trentenne. Vi si trovano già molti tratti caratteristici di Dürrenmatt, come i temi della giustizia e del caso, la passione per la dissertazione filosofica o l’antieroismo dei protagonisti. “Der Verdacht” parla del farsi giustizia da sé, e non solo. Ma mentre Bärlach dice di lottare per un mondo migliore, Dürrenmatt sembra non credergli per nulla. Tant’è che persino la Svizzera che lui racconta, con tutto quel che ha fatto per tenersi i nazisti fuori dai confini, alla fine se li ritrova in casa…

L’adattamento scenico del romanzo restituisce appieno tutto l’universo di Dürrenmatt in un drammatico crescendo di tensione.


Entrata

Per maggiori informazioni biglietti e abbonamenti: www.teatrosociale.ch



Promotori

Teatro Sociale di Bellinzona
Piazza Governo 11
6500 Bellinzona
Tel. +41 (0)91 820 24 44
www.teatrosociale.ch
info@teatrosociale.ch
Fax. +41 (0)91 820 24 49