44 koltes 0

Nella solitudine dei campi di cotone

Teatro Sociale - Altri percorsi

Di Bernard-Marie Koltès
con Antonio Ballerio e Claudio Moneta
Produzione: Labyrinthos in coproduzione con Teatro Sociale Bellinzona, 2014
Prima assoluta - Coproduzione
Regia Antonio Ballerio

“Nella solitudine dei campi di cotone” è un’opera emblematica dello stile di Koltès. Di notte, in una “terra di nessuno” si fronteggiano due personaggi: il dealer e il cliente, una persona che vende desideri e una che potrebbe desiderare ciò che il dealer possiede. Il testo, interrogandosi sulla possibilità del desiderio di uno scambio, di un “deal”, conduce ad una lunga, sconcertante transazione. Il commercio e il denaro come motori delle relazioni. Si delinea un rapporto di forze.

Ciò che rende affascinante questa situazione è l’uso spiazzante che Koltès fa dell’espressione linguistico-dialogica: si allontana dal realismo, dal documentario sociale, per rivestire il dialogo di metafore, in un esasperato ping-pong dialettico con cui i due personaggi, perdendo la propria identità linguistica, diventano inseparabili e specchio l’uno dell’altro.

La regia di Ballerio è una sfida: Koltès immaginava lo spettacolo in un hangar vuoto nel porto di Manhattan. Questo allestimento si farà invece in un teatro storico, ma non solo: lo spettatore abiterà il teatro non come è abituato a fruirne. La sala sarà svuotata dalle poltrone così che i due attori, lo stesso Ballerio e Claudio Moneta, agiscano sia in platea che in palcoscenico. Ai lati della platea e nei primi due ordini di palchi si accomoderanno gli spettatori, i quali entreranno nel luogo dove si svolgerà l’azione. Un’installazione quindi, dove movimenti, immagini, suoni e soprattutto la raffinata e preziosa scrittura di Koltès verranno evidenziati.

Immagine da teatrosociale.ch



Promotori

Teatro Sociale di Bellinzona
Piazza Governo 11
6500 Bellinzona
Tel. +41 (0)91 820 24 44
www.teatrosociale.ch
info@teatrosociale.ch
Fax. +41 (0)91 820 24 49