Happy family photo wiki commons

Di generazione in generazione

Parole per dire - II parte

Con la seconda parte del ciclo continuano gli incontri-conversazioni con genitori e persone di riferimento del bambino. Il tema proposto: Ordini e disordini in famiglia - filo conduttore d’interrogazioni e di riflessioni in comune - sarà il vettore fulcro che porterà a trattare vari argomenti e diverse problematiche. S’indirizza a qualsiasi ceto sociale e di qualsiasi origine etnica e culturale. I momenti d’incontro-conversazione sono animati da due/tre operatori-accoglienti dell’Associazione L’OASI. Fra gli accoglienti vi sono dei professionisti nel campo della psicologia della prima infanzia, del bambino e della famiglia.

Di generazione in generazione

Per ogni genitore, per ogni bambino, è necessario riferirsi al suo passato, alla sua famiglia, al dire e al fare e ai fatti che l’hanno aiutato a costituirsi come soggetto. Gli ordini o i disordini familiari ai quali oggigiorno assistiamo, quale importanza assumono per il divenire di un soggetto? Ciò che viene trasmesso da una generazione all’altra lascia sempre un punto enigmatico che per ogni bambino richiede una presa di posizione nel suo desiderio. Per ogni essere umano è necessaria un’elaborazione sulla sua filiazione. Elaborazione che non può limitarsi a “dare seguito a un programma” tracciato dalle figure primordiali della sua infanzia -in primo luogo i genitori- ma che implica, nell’assunzione del proprio desiderio, una scelta soggettiva. Lasciare padre e madre, per fare alleanza con un uomo o una donna che viene d’altrove, è la condizione stessa del desiderio umano. Ogni trasmissione generazionale comporta una perdita. 

Trasmettere la legge del desiderio: lascerai tua madre e tuo padre

La famiglia è originariamente fonte di legami, relazioni, affetti e amore. Per eccellenza è anche sorgente d’incomprensioni, conflitti, discordie e, talvolta violenze. La famiglia rappresenta le nostre origini e l’autorità, i momenti primi di felicità ma anche i primi conflitti, inevitabili, spesso insopportabili. La famiglia è responsabile di molti malesseri e disagi che affliggono sia adulti che bambini. Risorse familiari, competenze genitoriali lasciano talvolta a desiderare, con tutto ciò che ne consegue.

Opuscolo informativo

Immagine: Vera Kratochvil - commons wikimedia


Informazioni extra

Per ragioni organizzative gli interessati sono cortesemente invitati ad annunciarsi ai numeri di tel.: +41 (0)79 283 96 82 e + 41 (0)76 365 58 37
o scrivere all’indirizzo mail: loasiassociazione@gmail.com


Promotori

Associazione L'Oasi
via Simone Cantoni 8
6830 Chiasso
Tel. +41 (0)79 283 96 82
loasiassociazione@gmail.com