mer 12.11.14

21:00
Tigran shadowtheater xs

mer 12.11.14

21:00

Tigran “Shadow Theater”

Tra Jazz e Nuove Musiche - 1a parte

Tra jazz e nuove musiche è il titolo della rassegna concertistica di jazz, improvvisazione e musiche di confine che Rete Due organizza sin dalla fine degli anni ’80 e che nel corso della sua ormai lunga storia ha visto sfilare sui suoi palcoscenici molti dei più bei nomi della scena musicale contemporanea.

Quelli di Jan Garbarek, Hilliard Ensemble, Steve Swallow, Carla Bley, Michel Camilo, Tomatito e Paolo Fresu sono i nomi di primo piano tra i protagonisti della prima parte di questa nuova stagione 2014-15. Accanto a loro gli scandinavi Atomic, il “nostro” Claudio Pontiggia, i pianisti Tigran Hamasyan e Christoph Stiefel completeranno un’offerta di concerti ampia e variegata, con sette appuntamenti  tra settembre e novembre.

TIGRAN “SHADOW THEATER”

Tigran Hamaysan è uno dei grandi talenti del piano jazz affermatisi negli ultimi anni.
Musicista possiamo dire da sempre, la sua dieta sonora è stata composita sin da bambino: i canti di tradizione armena ma anche dal resto del mondo, il pop ex-sovietico, l'hard rock, il be-bop e poi le nuove tendenze: hip-hop, trash metal, electronica.

Nato nel 1987 a Gyumri, nei pressi del confine tra Armenia e Turchia, Tigran inizia a strimpellare sul pianoforte di casa quando ha tre anni. Anche se cresciuto in una famiglia dove non c'era tradizione musicale, Tigran sfrutta le possibilità offerte a tutti nell'ex-URSS di avvicinarsi all'arte dei suoni e alla musica classica in particolare. Si interessa però ben presto al jazz, improvvisando sulle melodie che ascolta dai dischi e non tralascia di approfondire pure il canto. È la vocalità della musica popolare armena ad affascinarlo, aspetto che lo accompagna tuttora nella sua ricerca musicale. 

Il 2003 è un anno importante per la sua crescita artistica perché si stabilisce a Los Angeles con la famiglia per completare gli studi. Sulla scena californiana, e statunitense in generale, non fatica ad ambientarsi ed inizia a collaborare con numerosi musicisti, fra questi i batteristi Nate Wood e Ari Hoenig, il bassista Sam Minaie, il sassofonista Ben Wendel e diversi altri. Nel 2006 è a New York, dove vince il Thelonious Monk Piano Competition presieduto da Herbie Hancock. Il resto è storia recente, con una carriera che si sviluppa velocemente tra esibizioni e registrazioni in piano solo, con la sua band Aratta Rebirth, con i propri trii e quintetti. 

Libretto Tra jazz e nuove musiche 1parte
Flyer


Entrata

CHF 25.-(posti non numerati e riduzioni su presentazione di una tessera valida) 
CHF 20.- (AVS /AI, soci Jazzy Jams e AMIT, OGGIMUSICA, Lugano Card, City Card Lugano)
CHF 15.- Club Rete Due

Entrata libera per Studenti, apprendisti, fino a 18 anni 
(biglietti solo alla cassa serale, secondo disponibilità)


Informazioni extra

PREVENDITE dal 15 settembre
online (solo prezzo pieno)

FFS Chiasso, Mendrisio, Lugano, 
Biasca, Bellinzona e Locarno 
MANOR Ascona, Bellinzona, Locarno, Lugano, Vezia, S. Antonino 
APOLLO VIDEOCENTER Lugano 
LIBRERIA LEGGERE Chiasso 
BY PINGUIS Bellinzona 
SOLDINI MUSIC CITY Locarno


Tigran Hamasyan - piano, tastiere
Sam Minaie - contrabbasso
Arthur Hnatek - batteria


Promotori

RSI Rete Due
6900 Lugano
Tel. +41 (0)91 803 91 25
retedue.rsi.ch
info@rsi.ch
Fax. +41 (0)91 803 53 55