dom 12.10.14 - dom 11.01.15

16:00
Braun

dom 12.10.14 - dom 11.01.15

16:00

Il fascino della modernità – Adolphe Braun

9a Biennale dell’immagine 2014−2015

Le prime immagini della Gotthardbahn
fotografie di Adolphe Braun

Per prima fu la fotografia. Quando l’ultimo diaframma della galleria del Gottardo cadde, gli operai dalla parte del Ticino e quelli dalla parte di Uri si scambiarono, con gesto altamente simbolico, una fotografia raffigurante l’ingegnere Louis Favre, progettista del traforo, spentosi qualche mese prima del congiungimento dei due tratti.

Per il Ticino l’apertura del Gottardo fu l’episodio cardine della storia recente, che emancipò l’intera regione con importanti ripercussioni economiche, sociali e demografiche: in breve, ne cambiò la fisionomia, favorendo, oltre alla circolazione di merci, quella di persone e di idee. Pose le basi per la crescita del turismo su scala più ampia, associando i laghi ticinesi al più famoso lago di Garda.

Intorno all’asse principale si unirono tratte preesistenti e altre costruite negli anni precedenti la prima guerra mondiale, come ad esempio la Lugano-Ponte Tresa, del 1912. Molte di esse furono dismesse negli anni Sessanta e nei primi anni Settanta (come le tratte Locarno-Bignasco, Biasca-Acquarossa, Bellinzona-Mesocco e Lugano-Tesserete).

 
L’alsaziano Adolphe Braun (1821-1877) fu imprenditore e fotografo tra i più importanti dell’Ottocento, capace di coniugare la qualità della produzione fotografica alla sua diffusione. Essendo agli inizi della storia della fotografia, va ricordato che Braun migliorò alcuni procedimenti, sorprendendo il pubblico per la perfezione delle sue composizioni.

Con la Svizzera il suo legame fu solido e fertile: celebri le riprese dei ghiacciai, ora custodite nelle collezioni di importanti musei di tutto il mondo, come il Getty Museum di Los Angeles, il Metropolitan di New York e il Musée d’Orsay di Parigi.


Entrata

Entrata CHF 


Informazioni extra

Orari: martedì−venerdì 09.00 − 12.00 e 14.00 − 18.00, sabato-domenica e festivi 10.00 - 12.00 e 14.00 - 18.00, lunedì chiuso

Aperture speciali / Festività
aperture 2014: 1° novembre Ognissanti, 2 novembre, 7 dicembre, 8 dicembre Immacolata, 26 dicembre, 31 dicembre Santo Stefano
aperture 2015: 1° gennaio Capodanno, 6 gennaio Epifania, 11 gennaio.


Promotori

Centro Culturale Chiasso
Via Dante Alighieri 3/b
6830 Chiasso
Tel. +41 (0)91 695 09 14
www.centroculturalechiasso.ch
cultura@chiasso.ch
Fax. +41 (0)91 695 09 18