Usi lugano 666 296   copia

Memoria e parola d'esilio

Intorno al volume "La bicicletta rossa" di Manuela Balanzin

Nell’ambito della XIV Settimana della Lingua Italiana nel Mondo (20-25 ottobre 2014),, l’Università della Svizzera italiana ospiterà l’incontro 

Memoria e parola d’esilio. Intorno al volume La bicicletta rossa di Manuela Balanzin.

Oltre all'autrice Manuela Balanzin, interverranno Lucia Bellaspiga (giornalista di Avvenire e scrittrice), Eddo Rigotti (professore emerito dell'USI) e Carlo Ossola (direttore dell'Istituto di studi italiani dell'USI). 

Il romanzo - edito dalle Edizioni Ulivo di Balerna - narra la storia di Piero Balanzin, nonno istriano dell’autrice, e il progressivo doloroso disgiungersi delle solidarietà umane nel conflitto, sempre più acuto, tra fascisti, nazisti e partigiani slavi. Il testo si ispira a vicende realmente accadute in Istria (Risiera di San Sabba a Trieste) e in Baviera (Lager di Flossenbürg) tra il 1939 e il 1945, poggiando su ricerche storiche e preziose testimonianze.

L’incontro avrà luogo presso l’auditorium del campus di Lugano ed è aperto a tutto il pubblico interessato.

Invito


Informazioni extra

Per maggiori informazioni

Tel +41 (0)58 666 48 26
eventi.isi.com@usi.ch


Promotori

Istituto di Studi Italiani (USI)
Via Lambertenghi 10A
6900 Lugano
Tel. +41(0)58 666 48 26
http://www.isi.com.usi.ch
isi.com@usi.ch