Ultra

Ultra

Swiss made - Teatro Sociale

"Ultra" ha preso spunto da una discussione tra un fratello e una sorella, Luca e Nina Langensand, lui giurista e tifoso sfegatato dell'Ambrì Piotta, lei attrice e scettica sulla passione del fratello.

Questo scambio di opinioni arriva in scena come una conversazione interrogativa fra Luca e Nina. Discutono dell'ambiente allo stadio, dei bengala e dei fumogeni, dei canti della curva, delle lunghe trasferte per seguire l'Ambrì, della difesa degli interessi dei fans, dei controlli alle entrate della pista, dei tafferugli con tifosi avversari e polizia. Discutono degli ultra e di cos'è la cultura ultra.

Ma "Ultra" non è un ritratto del tifo organizzato. È piuttosto un viaggio in temi quali il radicalismo politico e la dedizione a una causa, il desiderio di appartenenza ad un gruppo, il bisogno di condividere emozioni, la possibilità di essere creativi tutti assieme. E si interroga sulla necessità che molti avvertono di creare degli spazi di libertà oltre i limiti imposti dallo Stato e dall'economia. "Ultra" si sviluppa dall'esaltazione e dal coinvolgimento estremo che si vive seguendo con passione una partita di hockey, un abbandono totale e senza condizioni.

Lo spettacolo costruisce dei paralleli con altri mondi caratterizzati da un'intensa partecipazione emotiva. Come l'arte, che è il mondo di Nina. E poi la politica. La curva dei tifosi dell'Ambrì ha una cultura di fans di sinistra e libertaria, e illustra la capacità di mobilitazione dei tifosi. Che sono considerati il più importante movimento giovanile in Svizzera.

"Ultra" evidenzia anche le contraddizioni del tifo organizzato: come vivere il desiderio di solidarietà se si costruisce un "noi" esclusivo e discriminatorio nei confronti degli altri? E come conciliare l'ideale di un mondo senza frontiere sventolando al contempo le proprie bandiere e intonando cori identitari?

Spettacolo in lingua francese, con parti in italiano

Programma Teatro Sociale PDF


Entrata

Cat.B
Maggiori informazioni

I biglietti sono ottenibili presso Bellinzona Turismo (tel. 091 825 48 18), sul sito www.ticketcorner.ch e presso tutti i punti vendita Ticketcorner


del collettivo Ultra
con Martin Bieri, Orpheo Carcano, Thomas Köppel, Luca Langensand, Nina Langensand
e Susanne Vonarburg
Produzione: Collettivo Ultra, 2013


Promotori

Teatro Sociale di Bellinzona
Piazza Governo 11
6500 Bellinzona
Tel. +41 (0)91 820 24 44
www.teatrosociale.ch
info@teatrosociale.ch
Fax. +41 (0)91 820 24 49