Mosh%c3%a8

Moshé Feldenkreis, testimonianza di una vita straordinaria

Il Conservatorio della Svizzera italiana ospita la conferenza "Moshé Feldenkreis, testimonianza di una vita straordinaria" durante la quale sarà possibile conoscere il metodo omonimo e alcuni aspetti interessanti tratti dalla biografia del suo fondatore.

Feldenkrais considerava il processo di esplorazione che avviene nella primissima infanzia, con la sua ricchezza nel tentare e sbagliare, come il processo di apprendimento più importante della vita. Il Metodo incorpora i principi di quell'apprendimento naturale.

Corpo, mente, anima: un insieme insindibile. Quello che cerco non è un corpo flessibile ma una mente flessibile.
E' tutto qui, in questa frase di M. Feldenkrais, niente di più e niente di meno: corpo e mente un'unità inscindibile: un cervello senza corpo non può pensare, un corpo senza cervello non può funzionare.

Il Metodo Feldenkrais considera il movimento uno strumento di integrazione delle varie parti del sé che individua nel pensiero, nella sensazione, nell'emozione e nel movimento.
L'esperienza di una unità "mente - corpo" durante una lezione è vissuta sulla base di ciò che emerge nel qui e ora, attraverso l'esecuzione di semplici e particolari movimenti guidati dalle parole o dal tocco dell'insegnante, e permette di far affiorare pensieri, sensazioni ed emozioni in stretta relazioni tra loro e con la consapevolezza corporea in quel momento.

La relatrice dell'evento è Johanna Hupfer.


Promotori

Associazione Primo Movimento
Viale Aguggiari 203
21010 Varese
Tel. +39 347 179 67 47
www.primomovimento.it
info@primomovimento.it