9777 1505352189741046 3045544454318447482 n

Carlo Emilio Gadda, La cognizione del dolore

Viavai – Contrabbando culturale Svizzera-Lombardia

Messa in scena a cura di Mino Bertoldo con la Regia di Lorenzo Loris.

Si restituirà una lettura del testo di Carlo Emilio Gadda La cognizione del dolore, inteso come itinerario di conoscenza, come serie di stazioni di un’individuale via crucis che precipita nella chiusa alla brutale rivelazione del colmo del dolore, alla luce di una «cognizione insopportabile». La messa in scena, a cura di Mino Bertoldo con la Regia di Lorenzo Loris, sarà organizzata attorno a sei nuclei principali: La visita medica, Il pomeriggio in villa, La sera, Un altro giorno, La minaccia di morte e L’ultima notte.

L’immagine di una Lombardia operosa e vitale in parte vera e in parte illusoria costituisce il bersaglio ironico e pungente dell’opera di Gadda. Gonzalo, il protagonista, intrappolato in un rapporto di amore-odio con la madre, vive in un’enorme villa, proiezione di un vano prestigio sociale, in una sorta di “brianza sudamericana”.
Nello spettacolo pochi elementi realistici, usati in modo simbolico, a riprodurre un luogo della mente. gli attori che interpretano il testo diventeranno cosi, oltre ai loro personaggi che rivivranno in prima persona, anche lo spirito di gadda stesso che ci racconta la storia e che aleggia su tutta la vicenda.

ArTransit, il cui portatore di progetto è il Teatro San Materno di Ascona, è uno dei 19 progetti vincitori di «Viavai Contrabbando culturale Svizzera-Lombardia», programma di scambio culturale della Fondazione Svizzera Pro Helvetia e dei suoi partner. ArTransit è un’indicazione degli estremi geografici che connettono nord e sud e degli attraversamenti fra le arti e gli artisti che si confrontano in un rapporto intergenerazionale. Il progetto si prefigura come una serie di eventi performativi multimediali e interdisciplinari. La struttura del progetto è costituita da tre assi contenutistici, quello transfrontaliero che testimonia la ricerca nel teatro contemporaneo attorno alla cultura e la lingua italiana (teatro San Materno ad Ascona e teatro Out Off a Milano), l’asse transalpino dove s’incontrano indagini della scena norditaliana di arti performative con quella svizzera (Viafarini DOCVA a Milano e ZHdK, Università delle Arti di Zurigo al Toni-Areal Zurigo) e la tematica del rapporto tra arte e tecnologia, sviluppata in una mostra presso lSR Milano e la Galleria Milano.


Entrata

CHF25.- / CHF 20.- *

* studenti, apprendisti, avs, ai, membri e-venti culturali e club rete due


regia Lorenzo Loris
con Mario Sala, Claudio Marconi, Monica Bonomi, Nicola Ciammarughi, Cristina Caridi
scena Daniela Gardinazzi
costumi Nicoletta Ceccolini
coproduzione Teatro Out Off Milano, Teatro San Materno Ascona

Foto: Elena Sconfietti (ArTransit)



Promotori

Teatro San Materno
Via Losone 3
6612 Ascona
Tel. +41 (0)91 792 30 37
www.teatrosanmaterno.ch
info@teatrosanmaterno.ch