35577

La lista di Schindler

Rassegna "Alle origini del male"

Cinema e Storia: deportazione e sterminato in Europa ( 1933 – 1945 )

A 70 anni dalla liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, in occasione della "Giornata cantonale della memoria" il Consiglio di Stato e il Delegato cantonale all’integrazione degli stranieri propongono dal 27 al 30 gennaio 2015 una rassegna cinematografica a carattere storico che si prefigge di dare l'opportunità di (ri)vedere alcuni film, quasi tutti recenti, per cercare di capire l'origine del male. Pellicole che, con rigore stilistico e un corretto approccio tematico, possano cercare di spiegare come fra il 1933 e il 1945 si è giunti allo sterminio organizzato di milioni di persone fra disabili, ebrei, omosessuali, oppositori, testimoni di Geova e zingari. A 90 anni dalla pubblicazione del volume “Mein Kampf” di Adolf Hitler, il cinema e la ricostruzione storica possono essere uno strumento per capire quanto realmente accaduto?

Presentazione: Fabio Fumagalli, giornalista e critico cinematografico

Regia Steven Spielberg

Drammatico, Guerra | USA | 1993 | 195'

con Liam Neeson, Ben Kingsley, Ralph Fiennes,Caroline Goodall, Jonathan Sagall

Cracovia, 1939. L'industriale tedesco Oskar Schindler, bella presenza e temperamento avventuroso, manovrando i vertici nazisti tenta di rilevare un fabbrica per produrre pignatte e marmitte. Già reclusi nel ghetto di Podgorze e impossibilitati a commerciare, alcuni ebrei vengono convinti da Schindler a fornire il denaro per rilevare l'edificio: li ripagherà impiegandoli nella fabbrica, pagandoli con utensili da scambiare e sottraendoli al campo di lavoro comandato dal sadico criminale tedesco Amon Goeth. Dopo aver ricevuto la breve visita di Emilie, la moglie che subito torna in Moravia vista la vita di libertino impenitente del marito, Schindler, sempre più nelle grazie dell'alto comando nazista e di Goeth, costruisce un campo per i suoi operai, dove le milizie non possono entrare senza la sua autorizzazione. Infine, scatenatosi lo sterminio, decide di attivare, dando fondo a tutte le sue risorse finanziarie, una fabbrica di granate nella natia Brinnlitz. Con l'aiuto dell'inseparabile Itzhak Stern, il contabile ebreo, compila una lista di 1100 persone ebree perché vengano a lui affidate come operai. Mentre gli uomini arrivano a destinazione, le donne vengono per errore tradotte ad Auschwitz, e solo con grande rischio ed impiegando a fondo risorse e conoscenze, Schindler riesce a strapparle alla morte. Per sette mesi la fabbrica produce appositamente granate difettose, finché l'armistizio non trova l'industriale senza denaro. I suoi operai gli donano un anello d'oro con su incisa una frase del Talmud: "Chiunque salva una vita salva il mondo intero".

In italiano

Flyer rassegna


Entrata

Biglietti singoli (prezzo unico) CHF 10.- alla cassa del cinema
Abbonamento ai 7 film (prezzo unico) CHF 60.-
Abbonamento a 4 film a scelta (prezzo unico) CHF 30.-


Promotori

Cinema Lux Art House
Via Giuseppe Motta 67
6900 Massagno
Tel. +41 (0)91 967 30 39
www.luxarthouse.ch
info@luxarthouse.ch