I

ven 16.01.15 - dom 22.02.15

Tutto il giorno
Schwerzmann st.gallen

ven 16.01.15 - dom 22.02.15

Tutto il giorno

Wilhelm Schwarzmann

Pittura e scultura nel Locarnese

E' in corso la rassegna curata da Marco Gurtner, anche questa volta concepita sotto il segno di "Pittura e scultura del Locarnese".

La mostra è infatti nuovamente dedicata ad un artista del territorio, lo scultore Wilhelm Schwarzmann (1877-1966): originario di Cham (Canton Zugo) e attivo a Zurigo dai primi anni del Novecento, nel 1915 l'artista s'insedia stabilmente a Minusio, dove vive e lavora per più di 50 anni.

La mostra presenta più di un centinaio di opere dello scultore, allineando grandi sculture in graniglia, figurine in bronzo, rilievi e bozzetti in gesso, oggetti tra i più vari e innumerevoli teste dalle fisionomie più inconsuete. Un'ampia panoramica che consente una visione dell'intero operato di Schwerzmann, il quale si rivela un artista tecnicamente molto capace e del tutto poliedrico.
Lo scultore di fatto non si lega ad uno stile o ad un linguaggio specifici, ma spazia liberamente al ritmo della sua creatività, sfruttando le molteplici possibilità offerte dall'arte per dare forma alle sue visioni e alle sue idee. All'interno delle sue opere emergono infatti alcuni nuclei tematici visibilmente pressanti per l'artista come la guerra, la distruzione, l'abuso del potere, contrapposti alla libertà, alla natura, alla nobiltà del lavoro, che egli svolge costantemente, attingendo liberamente nel repertorio artistico. Schwerzmann, al contempo, è noto soprattutto per le sue fontane, che egli realizza in gran numero, non solo nel Locarnese ma anche in Svizzera tedesca, specie nei Grigioni.
A Minusio si contano innanzitutto la nota fontana dell' "Asinello" e quella del "Pescatore", alle quali si aggiunge la scultura del "Marlatore", omaggi dello scultore al lavoro dell'uomo e alla fatica quotidiana del vivere.  Da menzionare inoltre il portone ligneo delle scuole di Minusio, e lo stesso stemma del Comune di Minusio.

Questa mostra pero', vuole presentare per la prima volta un percorso antologico con opere da inizio ‘900 al 1966.


Informazioni extra

Orari d'apertura:
Martedì: 14.00 - 18.00
Venerdi, sabato, domenica: 15.00 - 18.00
Chiuso il 25 gennaio e l'8 febbraio 2015


Immagine: www.ticinarte.ch


Promotori

Centro culturale e Museo Elisarion
Via R. Simen 3
6648 Minusio
Tel. +41 91 743 66 71
www.minusio.ch
centro.elisarion@minusio.ch