I

Cv0358

Incanto e illusione

Inaugurazione

Artista audace e poliedrico, Nino Migliori ha seguito, da protagonista, l'evoluzione linguistica della fotografia all'interno del contesto culturale italiano. 

La mostra propone, in ordine cronologico, tutte queste opere, per esprimere e fare propria l’idea della continuità sperimentale, che nella produzione dell’autore bolognese si realizza su livelli (o strati) di stili e contenuti. Le fotografie proposte per questa rassegna, infatti, seppur raccontino solo una parte della straordinaria parabola creativa dell'artista, riescono a ricostruirne con grande lucidità i numerosi approdi espressivi che, nel tempo, si sono susseguiti come input di nuove e moderne esplorazioni visive. 

Nino Migliori (Bologna, 1926) inizia a fotografare nel 1948 svolgendo uno dei percorsi più diramati e interessanti della cultura dell’immagine europea. Gli inizi appaiono divisi tra fotografia realista, con una particolare idea di racconto in sequenza, e una sperimentazione sui materiali del tutto originali e inedita. Questo tipo di ricerca continuerà nel tempo coinvolgendo altri materiali e tecniche come polaroid e bleaching. Dalla fine degli anni Sessanta il lavoro di Migliori assume valenze concettuali, ed è questa la direzione che negli anni successivi tende a prevalere. Nino Migliori è l’autore che meglio rappresenta la straordinaria avventura della fotografia che da strumento documentario assume valori e contenuti legati all’arte, alla sperimentazione e al gioco.


Informazioni extra

Tel +41 (0) 91 9239657
mail@photographicafineart.com

 


Promotori

Photographica FineArt Gallery
Via Cantonale 9
6900 Lugano
Tel. +41 (0)91 923 96 57
www.photographicafineart.com
mail@photographicafineart.com
Fax. +41 (0)91 921 08 07