mar 14.04.15

19:30
La moglie del poliziotto poster italia

mar 14.04.15

19:30

Die Frau des Polizisten

Serata speciale

alla presenza del regista Philp Gröning

Drammatico | Germania | 2013 | 175'

Documentarista, produttore e montatore, Philipp Gröning è considerato da molti uno dei più sensibili e talentuosi registi della scena europea contemporanea.

In un tempo di cinema chiassosamente sonoro, che tutto riempie e trabocca in cui diventa necessario sperimentare il silenzio, nel 2005 esce e sorprende tutti il suo film Il grande silenzio, registrato nel monastero certosino de La Grande Chartreuse, situato sulle alpi francesi. È uno dei suoi film rimasto più impresso nella memoria di molti,  e considerato dalla critica come tra i migliori film dell’anno. In esso, Gröning raccontava la vita dei monaci e il tempo; quello della preghiera e quello del cinema. Milioni di spettatori in tutto il mondo si lasciavano catturare da quell’atmosfera surreale, quasi ascetica, che l’autore riusciva a trasmettere, mettendo la grammatica del cinema al servizio del linguaggio dello spirito, scandito senza alcuna esitazione, dal silenzio.

Nel 2013 esce il suo ultimo film La moglie del poliziotto, che riceve il premio della Critica alla Mostra Internazionale d Arte cinematografica di Venezia.

Un racconto asciutto e straordinario, sulle situazioni familiari della quotidianità, rotte dagli eccessi di violenza e dal silenzio, che trasmette distanze sempre più marcate, angosce e incertezze. In una narrazione scandita da 59 capitoli, Gröning racconta infatti di una giovane coppia, che vive con una bimba in una casa accogliente, e che sembrerebbe la rappresentazione idilliaca della famiglia felice: ma questa apparente serenità e armonia nasconde una realtà profondamente e drammaticamente diversa. Uwe, geloso e irrazionale, è infatti un poliziotto metodico e un marito violento. Christine è una madre premurosa e una moglie pestata. Clara è una bambina curiosa e una figlia contesa. 
Un’opera d’arte rara, che dilata il tempo pur riducendolo in frantumi, alla ricerca delle origini della violenza e dell’amore.

Versione originale tedesco con sottotitoli in italiano


Entrata

Maggiori informazioni www.cinestar-lugano.ch


Informazioni extra

Seguirà un dibattito alla presenza del regista e altri ospiti, che lavorano in ambito sociale e cinematografico


Promotori

ARENA Cinemas Ticino SA - Cinestar
Via Ciani 100
6900 Lugano
Tel. 0900 55 22 02 (Fr. 1.-/min.)
www.arena.ch/lugano