Biber mysterien

Claude Vivier e Maurice Delage

900presente

Nonostante la sua breve esistenza il compositore canadese Claude Vivier (1948-1983) ci ha lasciato una produzione piuttosto nutrita e di assoluto valore. La musica di Vivier è forte, evocativa e spazia dallo strumento solo alla grande orchestra, dall'ensemble cameristico al teatro musicale.

Particolarmente importante il lavoro sulla voce umana che in questo programma ascoltiamo in Wo bist du licht per mezzosoprano, archi, percussioni e nastro magnetico. Un affresco potente, definito dall'autore "una meditazione sulla sofferenza umana".

Aprirà il concerto il brano cameristico Et reverrai cette ville étrange in cui gli esecutori si fondono per diventare un unico grande strumento melodico dalle sonorità esotiche. Sonorità extra-europee le troviamo anche nei Quatre poèmes hindous di Maurice Delage (1879-1961), compositore francese il cui lavoro, come quello di Vivier, fu influenzato dai viaggi in estremo oriente.

Programma:
C. Vivier:
Et je reverrai cette ville étrange (1981)
per tromba, perc, pf, vla, cello e cbasso

Wo bist du licht (1981)
mezzosoprano, 11 vl, 4 vle, 3 celli, 2 cb, perc e tape

M. Delage:
Quatre poèmes hindous (1912-13)
per soprano, fl, picc, ob (eh), cl, Bcl, arpa, 2 vl, vla, cello


Entrata

CHF 15.-
CHF 10.- Lugano Card, Club di Rete Due e Amici del Conservatorio 
Fino a 18 anni e studenti entrata libera


Direttore: M° F. Bossaglia

Immagine: it.wikipedia.org


Promotori

Conservatorio della Svizzera italiana
Via Soldino 9
6900 Lugano
Tel. +41 (0)91 960 30 40
www.conservatorio.ch
info@conservatorio.ch
Fax. +41 (0)91 960 30 41