80 scanzi casale 1 minigallery

Il sogno di un'Italia

Jazz Folk & Pop | Teatro Sociale 2015/16

Come hanno fatto gli italiani a sopportare vent’anni Berlusconi? Come sono arrivati a Renzi? Perché in Italia la norma è eccezione e l’anomalia immorale è spesso regola? È quello che si chiedono Giulio Casale e Andrea Scanzi ne “Il sogno di un’Italia”. Dalla morte di Enrico Berlinguer all’ultima fuga di Marco Pantani, dall’edonismo degli Ottanta al sangue del G8 di Genova: dal 1984 al 2004 ci sono due decenni che potevano cambiare l’Italia e non l’hanno cambiata. O forse l’hanno addirittura peggiorata. Dopo il successo de “Le cattive strade”, di cui viene sostanzialmente riproposto lo schema, la premiata ditta Casale-Scanzi torna in scena al Teatro Sociale con uno spettacolo ancora più personale e attuale di Teatro Canzone. “Il sogno di un’Italia” è il ritratto di un paese attraverso storie, istantanee e canzoni (da Bennato agli U2, da Gaber a Jeff Buckley, da De Gregori a Eddie Vedder). Sul palco sfilano miti e maestri, figure indelebili ed eroi quasi loro malgrado. In questo “Il sogno di un’Italia” c’è la politica che non riesce più a generare appartenenza e c’è l’arte - musica, cinema, letteratura, giornalismo - che diventa fatalmente politica e dunque forse militanza.
www.promomusic.it

Calendario Teatro Sociale 15/16


Entrata

Prezzi: cat.F

Acquista i biglietti

Maggiori informazioni disponibili su teatrosociale.ch


1984-2004: Vent’anni senza andare mai a tempo
di Giulio Casale e Andrea Scanzi
narrazione: Andrea Scanzi
interpretazioni: Giulio Casale
regia: Angelo Generali
direzione di scena: Simone Rota
produzione: Promomusic, 2015


Promotori

Teatro Sociale di Bellinzona
Piazza Governo 11
6500 Bellinzona
Tel. +41 (0)91 820 24 44
www.teatrosociale.ch
info@teatrosociale.ch
Fax. +41 (0)91 820 24 49