31632

Remo Beretta "I giorni e la morte"

Presentazione del romanzo "I giorni e la morte" di Remo Beretta a cura di Sofia Marazzi, introduzione di Fabio Soldini.
Relatori: Fabio Soldini, Gilberto Isella.

Verranno letti dei passi del romanzo da parte di Sofia Marazzi.

Questo romanzo, immediatamente dettato all’autore dalla perdita del fratello in età giovane, narra dell’ultima fase della vita di Silverio nel vissuto del paziente e dei congiunti: è un inseguire la malattia e la morte, riflettendo sul senso della vita, sull’incomprensibilità del mondo e delle persone, ed è espressione del sentimento dell’esistenza. Redatto in meno di un anno nel 1961, mantenuto inaccessibile per oltre cinquant’anni, questo testo inedito sorprende per la lingua compatta ed essenziale e per la singolarità stilistica.


Remo Beretta è nato a Leontica nel 1922, e deceduto a Lugano nel 2009. Ha insegnato in diversi ordini di scuola, dapprima in Capriasca, dove ha fondato famiglia propria, infine al Liceo cantonale di Lugano. Dagli anni Quaranta-Cinquanta, mai interrotta frequentazione del silografo Monico e dello scultore Genucchi, del pittore Genoni e del pittore Boldini. Più tardi, vivo interesse all’opera del pittore Massi-mo Cavalli, e di Ugo Canonica (lingua e dialetto). Interessi culturali tradotti in saggi su diversi giornali e riviste. Incursioni in diverse letterature (ad esempio, saggio su Luzi). Tra le pubblicazioni: nella stessa collana, con pseudonimo Martino della Valle, Sette racconti, con introduzione di Gilberto Isella (Dadò 2002); Tre testi di Remo Beretta per tre litografie di Massimo Cavalli (Upiglio 1976); Massimo Cavalli (Scheiwiller 1986); Classici e dialetto, con Giovanni Orelli (Ulivo 2008, traslazioni). 

La curatrice Sofia Marazzi è cresciuta a Lugano. Deve al nonno Remo Beretta i primi incontri con la lettura. Nel 2014 ha conseguito un Master in Lettere italiane e francesi a Friburgo con un mémoire sulla narrativa. Lavora attualmente nell’ambito dell’insegnamento medio-superiore.
 

I relatori
Fabio Soldini vive a Lugano. Ha pubblicato Le parole di pietra (1990), Negli Svizzeri (1991), Ventidue prose elvetiche di Eugenio Montale (1994) e alcuni volumi sulla letteratura veneziana del Settecento, tra i quali le Lettere di Gasparo (1999) e Carlo Gozzi (2004), Commedie in commedia di Carlo Gozzi (2011, insieme a Piermario Vescovo) Gilberto Isella, poeta e critico, è nato e vive a Lugano. Ha curato, tra l’altro, Fogli vagabondi, prose di Ma-rio Marioni (1994) e, insieme a Tiziano Salari, l’antologia poetica Armageddon e dintorni di G. Ramella Ba-gneri (2011). Traduce dal francese. Tra i suoi ultimi libri di poesia: Caro aberrante fiore (2013), Liturgia mi-nore (2015) e L’occhio piegato (2015).

Immagine: copertina del libro "I giorni e la morte" di Remo Beretta a cura di Sofia Marazzi, introduzione di Fabio Soldini, Locarno, Armando Dadò Editore, 2015


Promotori

Associazione Biblioteca Salita dei Frati
Salita dei Frati 4
6900 Lugano
Tel. +41 (0)91 923 91 88
www.bibliotecafratilugano.ch
bsf-segr.sbt@ti.ch