I

sab 28.11.15 - dom 20.12.15

Tutto il giorno

ven 08.01.16 - dom 14.02.16

Tutto il giorno
D90ae2af 1d58 4faa b279 ca91c05546fa

sab 28.11.15 - dom 20.12.15

Tutto il giorno

ven 08.01.16 - dom 14.02.16

Tutto il giorno

Fraught

Pier Giorgio De Pinto & Valter Luca Signorile


Protagonisti di questa mostra ospitata negli spazi della MACT/CACT di Bellinzona sono Pier Giorgio De Pinto e Valter Luca Signorile che, in questa occasione, si uniscono per dare vita a un progetto tematico comune.

Fraught è termine antico, dalle origini nord-europee, che riassume diversi significati, tra cui quello di carico, gravido, pieno, denso, pregno di archetipi ed è attorno a questo termine che i due artisti sviluppano tutto il loro progetto site specific, che si estende sulle 4 sale espositive.
Ogni sala è denominata con il neologismo "Fraughtiana" e porta un numero seguendo la sequenza matematica di Fibonacci, quindi 1, 1, 2, 3. Per gli artisti, che riflettono sull’esistenza dell’uomo, dalla nascita alla morte, tale successione numerica rappresenta la deflagrazione e la liberazione dopo la stratificazione dell’esperienza umana, dal dolore per la nascita alla consapevolezza della perdita di un mondo possibile e ideale.
De Pinto e Signorile giocano con i diversi piani, con le stratificazioni temporali legate al loro vissuto individuale nella società, quasi come se tutto assumesse un’atemporalità quasi Joyciana, dove i protagonisti di questa mostra rimangono in bilico tra l’incoscienza fetale e la presa di coscienza nell’esperienza metaforica della vita.

Nelle sale non ci sono opere particolari, ma un invito alla percezione immanente, giocato tra videoinstallazioni contestuali e ambientali oppure evocative installazioni sonore  cariche di elementi simbolici e allegorici che danno vita a questo grande magma, che definisce l’uomo attraverso la sua indefinibilità o la sua perseverante fascinazione per il doppio e per il duale, per l’inafferrabile ineluttabile. 
Tra queste trovano collocazione anche un ‘Bolero’ di Ravel modificato musicalmente e ricreato secondo la successione di Fibonacci, o come nell'ultima delle sale, "Fraughtiana 3", uno spazio costruito in un altro spazio che suggerisce la catarsi quasi esoterica del canto degli uccelli o la simbolica massonica attraverso l’elemento della luce.


Informazioni extra

Orari:
venerdì, sabato e domenica:  dalle 14:00 alle 18:00 
 


Immagine: concessa dal promotore


Promotori

CACT - Centro Arte Contemporanea Ticino
Via Tamaro 3
6500 Bellinzona
Tel. +41 (0)91 825 40 85
www.cacticino.net
info@cacticino.net