sab 30.01.16 - dom 31.01.16

10:00 - 18:00
Immagine

sab 30.01.16 - dom 31.01.16

10:00 - 18:00

"L'arte del racconto" | Roberto Anglisani

Seminario di narrazione

Seminario pratico intensivo condotto da Roberto Anglisani. Rivolto a narratori con esperienze e ad attori.

"All'inizio il narratore non cambia la realtà apparente. Gli spettatori sono là, lui è là, lo guardano. Poi con il suo sguardo, con tutti gli aspetti normali, simpatici e sopratutto vitali della sua personalità instaura una relazione diretta con il pubblico: da questo momento può evocare qualsiasi cosa. Con la voce, con la parola, con il gesto può evocare un esercito, può evocare un numero infinito di persone, di luoghi, immagini di ogni sorta. Può passare dall'esterno all'interno di un personaggio, di una situazione e, cosa ancora più straordinaria, ha una libertà assoluta in rapporto allo svolgimento del tempo".
(Peter Brook)

Alcune tematiche del seminario

Vedere per narrare:
introduzione alla narrazione attraverso un diverso modo di vedere ciò che ci circonda. L'importanza dei sensi nella narrazione.
Vedere l'invisibile:
dalla descrizione alla narrazione. Vedere ciò che è invisibile e farlo vedere agli altri. Creare storie usando il quotidiano.
I "click" narrativi:
persone - oggetti - letteratura - fiaba: fonti di narrazioni. Primi percorsi narrativi.
L'uso del tempo:
la struttura ritmica di un racconto. Il tempo cronologico e il tempo narrativo.
Il suono della voce racconta:
l’uso della voce per creare atmosfere e ambienti sensoriali e corpi dei personaggi. Usare la voce come una musica.
Prepariamo insieme una narrazione:
dall'invenzione al racconto.
Fare un film con le parole:
la narrazione e il cinema. Lo sguardo narrativo è come una cinepresa.
La narrazione e la lettura:
prime proposte 


Entrata

CHF 100.- per allievi MAT
CHF 150.- per esterni


Informazioni extra

Maggiori informazioni: sul sito oppure al numero-t.ch
Tel: +41(0)91 921 34 92


Roberto Anglisani, inizia la sua carriera artistica a Milano, nella Comuna Baires. In questo gruppo riceve una specie di “imprinting teatrale” basato su due principi: l’attore deve essere un portatore di verità in scena e il teatro è uno strumento di lotta politica. Comincia così il suo percorso di studio del Metodo Stanislawskj. Lo studio di questo metodo sarà ampliato e approfondito attraverso l'esperienza con gli attori di Grotowsky e gli incontri con maestri come Raul Manso (Studio dell’Attore a Milano) e Dominic De Fazio (Actor’s Studio a New York).

Intorno alla metà degli anni 80 Roberto Anglisani incontra Marco Baliani e lavorando con lui, trova nel linguaggio della narrazione teatrale la possibilità di mettere a frutto le esperienze fatte durante la sua formazione, da una parte il lavoro sul corpo e la sua espressione e dall’altro il lavoro sensoriale e quello sul mondo interiore del personaggio. Anglisani dà vita ad una narrazione teatrale che ricorda il cinema. 


Promotori

MAT - Movimento Artistico Ticinese
Via della Bozzoreda - Strada Privata
6900 Lugano
Tel. +41 (0)91 921 34 92
www.m-a-t.ch
segreteria@m-a-t.ch