I

ven 03.06.16

20:00 - 21:00
Poestate generica

ven 03.06.16

20:00 - 21:00

La libertà è ancora un valore?

Festival Poestate 2016

Appuntamento filosofico-giornalistico in cui gli ospiti presenti, ossia Diego Fusaro (vincitore Premio Poestate 2016) e Marcello Foa si interrogano e discutono sul tema della libertà intesa come valore secondo la sua interpretazione storica e filosofica.
Il tutto sarà moderato da Carlo Silini.

Locandina Poestate 2016


Diego Fusaro, nato a Torino nel 1983, dopo aver conseguito il 28 giugno 2005, la laurea triennale in Filosofia della Storia con una tesi dal titolo Filosofia e speranza. Ernst Bloch e Karl Loewith interpreti di Marx, tesi che ha ricevuto la menzione come miglior tesi triennale di Filosofia dell’Università di Torino dell’anno 2005-2006 (Premio Optime 2006) e la menzione speciale del Premio di Filosofia di Siracusa, dal 2006 è direttore (insieme a Jacopo Agnesina) della collana filosofica I cento talleri della casa editrice Il Prato. Nel 2007 consegue la laurea specialistica in Storia della Filosofia moderna con una tesi dal titolo Karl Marx e la schiavitù salariata: uno studio sul lato cattivo della storia, che ha ricevuto una menzione e diversi premi e dal 2011 è ricercatore in Storia della Filosofia presso la facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. È tra i fondatori e coordinatori del C.R.I.S.I. (Centro di Ricerca Interdisciplinare di Storia delle Idee dell' Università San Raffaele di Milano) e direttore, insieme ad Andrea Tagliapietra, della collana “Biblioteca di Filosofia della Storia” dell’editore Mimesis. I suoi interessi di ricerca orbitano intorno alla storia della filosofia e alla filosofia della storia, con particolare attenzione per il pensiero di Fichte, Hegel, Marx e Gentile e per la “storia dei concetti” tedesca

Marcello Foa è giornalista, scrittore, docente universitario. Ha iniziato la carriera giornalistica a Lugano nel 1984 alla Gazzetta Ticinese e poi al Giornale del Popolo. Nel 1989 è stato assunto al Giornale da Indro Montanelli dove ha ricoperto numerosi incarichi: caporedattore esteri, inviato speciale, responsabile del sito ilgiornale.it.
Nel 2011 è tornato in Ticino, come amministratore delegato del Corriere del Ticino e del gruppo MediaTI. Ha creato “Il cuore del mondo” nel 2007, oggi è un blog indipendente ospitato da ilgiornale.it, che nel 2014 è stato nominato nella Top 10 dei blog politici e d’opinione italiani da Macchianera Awards. Nel 2004 ha cofondato l’Osservatorio europeo di giornalismo (Ejo) presso l’Università della svizzera italiana (Usi) di Lugano. Ha focalizzato le proprie ricerche accademiche sul fenomeno dello spin, finalizzandole nel saggio Gli stregoni della notizia. Da Kennedy alla guerra in Iraq: come si fabbrica informazione al servizio dei governi (2006, Guerini e associati editore), testo che è stato adottato da 7 università. Insegna giornalismo internazionale e comunicazione all’Università della Svizzera Italiana, a livello di bachelor e di master

Carlo Silini, nato a Mendrisio nel 1965 e laureatosi in teologia a Friburgo nel 1989, è editorialista e giornalista responsabile delle pagine di Primo Piano (approfondimenti) del Corriere del Ticino. 
Come inviato ha seguito, tra le altre cose, la crisi albanese, la guerra in Kosovo e varie tornate elettorali italiane negli anni Novanta. Sul piano locale ha curato reportages e inchieste sociali e culturali (il Ticino magico, l’Islam di casa nostra, i movimenti religiosi alternativi nel Cantone, i Duecento anni del Cantone, la pedofilia online in Svizzera, il razzismo elvetico, le condizioni di lavoro nei cantieri di AlpTransit , il Sessantotto in Ticino e molte altre). Sul Corriere del Ticino commenta regolarmente avvenimenti religiosi e sociali. Nel 1999 ha firmato con Giovanni Vigo il saggio Dal mille al futuro, ed. San Giorgio. Nel 2015 ha pubblicato il suo primo romanzo, Il ladro di ragazze, Gabriele Capelli editore, Mendrisio. È stato inoltre insignito nel 2005 del premio "giornalista svizzero dell’anno" per la Svizzera italiana, attribuito dalla rivista Schweizer Journalist e, 10 anni dopo, del maggior premio di giornalismo in Svizzera, lo Swiss Press Award


Promotori

Armida Demarta
6900 Lugano
www.poestate.ch
info@poestate.ch
Contatto: Armida Demarta