Bibliomedia

Senso

Rassegna culturale TEMI con il Professor Guido Pedrojetta

Alla Bibliomedia di Biasca si terrà il sesto appuntamento della Rassegna culturale TEMI (Teatro, editoria, musica e immagini) dedicata all'affettività ed alla sessualità.
Il Prof. Guido Pedrojetta affronterà il tema "Senso: rappresentazioni dell’intimità affettiva tra letteratura e cinema".

La considerazione delle tematiche legate all'intimità tra i sessi può trovare un terreno di riflessione fertile e profondo, nei prodotti artistici che nascono dall'incontro di uno scrittore di ieri o di oggi, con un regista cinematografico impegnato a portare sullo schermo l’opera di un romanziere. Le aree di intersezione toccano sia la trama, sia i modi di rappresentazione di contenuti legati al sentimento ed alle varie espressioni dell'intimità, anche fisica, tra i personaggi. La serata si propone di compiere un percorso illustrativo che alimenti il dibattito, soprattutto in merito ai meccanismi di natura estetica che presiedono allo sviluppo dei processi seduttivi, non di rado analoghi a quelli che orientano la realizzazione delle opere letterarie e cinematografiche di qualità.

Passando dalla Cena delle beffe a Senso, dai Racconti di Canterbury al Partigiano Johnny, da Passione d’amore a L’Innocente, da Tonio Kröger a Morte a Venezia, fino al recentissimo e provocatorio Love (2015) che ha scandalizzato Cannes, verrà proposto un percorso di illustrazione e di approfondimento sui temi portanti del ciclo dedicato alla sessualità: fascino e attrazione sensuale, gioia dell’unione, dolore della separazione, con tutti i nodi e gli interrogativi di ordine psicologico, filosofico, etico-morale e sociale che ne derivano.

La serata prevede la lettura commentata di vari brani tolti dalla letteratura italiana ed europea e la proiezione degli spezzoni cinematografici corrispondenti.

Invito


Guido Pedrojetta
Lavora da molti anni presso la cattedra di Letteratura e Filologia italiane dell’Università di Friburgo, dove si è laureato. Ha insegnato anche nelle Università di Neuchâtel, Zurigo e Berna, pubblicando contributi critici su Giambattista Marino, Carlo Goldoni, Ugo Foscolo, Alessandro Manzoni, come pure su autori contemporanei, sulla prosa creativa e saggistica nella Svizzera italiana, sulla poesia in dialetto lombardo e lombardo-alpino.
Si è interessato anche ai linguaggi passionali, studiando l’epistolario d’amore di Maria Callas col marito, la poesia popolare riproposta da gruppi di ricerca sul canto collettivo, in Ticino ed in Lombardia (scrivendo le presentazioni di alcuni album musicali).

Sotto il titolo Il libro dei racconti brevi (Firenze 1997-98), ha antologizzato testi narrativi per la scuola insieme a Bruno Beffa e a Giulia Gianella. Da ultimo, ha curato la ristampa di un romanzo quasi dimenticato di Ugo Canonica La storia dei Filanda e altri racconti (Locarno, Dadò, 2014) ed analizzato la lingua di un carteggio famigliare Affetti di carta: lettere dall’archivio privato di Alberto Jelmini (Balerna 2015).

È membro della Commissione Filologica del Vocabolario dei dialetti della Svizzera italiana e vigilatore per l’insegnamento dell’italiano, nel settore medio superiore. In gioventù, ha inoltre insegnato per tre anni nelle scuole elementari di Biasca. 

Immagine: www.bibliomedia.ch


Promotori

Bibliomedia Svizzera italiana
Via Lepori 9
6710 Biasca
Tel. +41(0)91 880 01 60
www.bibliomedia.ch
biasca@bibliomedia.ch
Fax. +41 (0)91 880 01 61

Circolo Cultura Biasca
CP 1430
6710 Biasca
Tel. +41 78 722 61 88
biascacultura.wordpress.com
circoloculturabiasca@yahoo.it