I

Flayer semplice senza scritte.scale to max width.878x

Il bolero come terapia

Festival Poestate 2016

A chiusura della serata di giovedì 2 giugno, vi attende "Il Bolero come terapia" narrato da David Riondino, accompagnato da Claudio Farinone alla chitarra e da Carlos "El Tero" Buschini al basso.

Ogni stato d'animo ha la sua canzone e molto spesso musiche e parole sembrano descrivere e accompagnare fasi diverse della nostra vita.
Il Bolero, per anni, è stato  una sorta di enciclopedia popolare in materia di amori infelici che tramite la sua musica e le parole, alla pari di una cura, aiuta l'innamorato a superare le sue pene.

Verranno prese in esame canzoni importanti provenienti da artisti del Sudamerica, principalmente cubani, scritte in genere tra gli Anni Trenta e Cinquanta. Per comprenderne appieno il significato delle opere e facilitarne la comprensione, oltre a fornire un commento, i testi sono stati tradotti in italiano.

Locandina Poestate 2016
 


David Riondino: toscano, classe 1952, ha lavorato dieci anni a Firenze alla Biblioteca Nazionale. Nasce con la generazione dei cantautori degli anni Settanta, periodo in cui pubblica dischi e compone canzoni. Nel 1975 debutta al teatro Zelig di Milano. Nel 1995 partecipa a Sanremo in coppia con Sabina Guzzanti. Collabora come verseggiatore satirico per diverse riviste. Singolare anche la sua attività in televisione dove partecipa ad alcune trasmissioni. Sarà Joao Mesquinho, cantautore brasiliano inventato per il “Maurizio Costanzo Show, a dargli notorietà. Il teatro resta comunque la sua attività principale. Gli ultimi spettacoli teatrali rappresentano la scelta di un teatro all’insegna della commistione di generi fra poesia, satira, testi classici più o meno noti e musica dal vivo. Dal 1999 si occupa di progetti speciali con i corpi bandistici e su questa linea di incontro tra generi e artisti di diverse provenienze, si sviluppa anche la sua attività di direttore e consulente artistico.


Carlos “El Tero” Buschini: bassista e compositore nato a Despeñaderos, nella provincia di Cordoba. In Argentina, comincia la sua carriera giovanissimo come chitarrista e suonatore di bombo nei gruppi folklorici della sua regione. Studia chitarra classica all’età di undici anni. Inizia la sua carriera partecipando a tour internazionali in America Latina e in Europa con diversi gruppi. Lel 1989 si stabilisce definitivamente in Italia affermandosi ben presto nella scena europea, collaborando con jazzisti argentini, italiani, francesi e collaborando con artisti giapponesi. Attualmente suona in diverse formazioni.

Claudio Farinone: milanese, classe 1967, si diploma in chitarra al Conservatorio Bologna. Ha frequentato diversi masterclass e seminari di interpretazione e composizione. Inizia un’attività concertistica rivolta in particolar modo alla musica da camera, suonando con diverse formazioni. In duo con la flautista Barbara Tartari, svolge un percorso di ricerca sulla musica di Astor Piazzolla, tenendo oltre cento concerti monografici e registrando alcuni cd. Crea, con David Riondino e con il violoncellista jazz Paolo Damiani, spettacoli e trasmissioni radiofoniche sul bolero cubano, sulla poesia di Ernesto Ragazzoni. Tiene concerti in solo, impiegando chitarre ad otto corde, flamenche e baritono, divenuti tratti caratteristici del suo linguaggio, a metà tra interpretazioni e percorsi improvvisativi. Nel 2013 inizia svariate collaborazioni con alcuni tra i massimi esponenti del jazz e della musica improvvisata in Italia. Conduce programmi musicali e realizza speciali per Rete 2 (Radio Svizzera italiana) con alcuni dei grandi protagonisti della musica e della cultura contemporanea.


Promotori

Armida Demarta
6900 Lugano
www.poestate.ch
info@poestate.ch
Contatto: Armida Demarta