I

Flayer semplice senza scritte.scale to max width.878x

Omaggio alla poesia friulana

Omaggio alla poesia friulana

L'incontro rientra negli eventi collaterali proposto dal Festival Poestate 2016, giunto alla sua ventesima edizione. Un progetto culturale che comprende visioni e proposte anche tra loro opposte, cogliendone gli aspetti comunicanti, creando occasioni di continuità e contatti culturali.  Poeti, scrittori, musicisti, giornalisti, artisti, dal classico all’avanguardia, con letture, declamazioni, conferenze, tavole rotonde, esposizioni, performance, incontri.

letture di
Pierpaolo Pasolini
Maria Turoldo

a cura di Gino Driussi con Giulia Daici

In collaborazione con ACLI di Lugano


Gino Driussi, nato a Udine nel 1951. In Svizzera dal 1958. Scuole e studi a Vevey e Losanna (Facoltà di Lettere), poi all’Istituto di giornalismo dell’Università di Friburgo. 1972-1974: praticantato alla “Feuille d’Avis de Vevey”. 1974-1976: redattore a “Le Matin” di Losanna. 1976: giornalista free-lance e corrispondente dalla Svizzera romanda per il “Corriere del Ticino” e la Radio della Svizzera italiana (sport, attualità e politica). 1977-1979: responsabile dei servizi sportivi alla “Gazzetta Ticinese”. 1979-2013: giornalista alla RSI, allo sport fino al 2003, poi responsabile del servizio notiziari fino al 2010 e incaricato dell’informazione religiosa per il Radiogiornale. Nel contempo, corrispondente dal Ticino del “Journal de Genève” fino al 1992 e di “Le Matin” per lo sport fino al 2012. Ora in pensione.

Giulia Daici è una cantautrice friulana che fa della musica il “ponte” tra il suo mondo interiore e l’universo che la circonda. Ha all’attivo la partecipazione a numerosi Festival e manifestazioni di carattere nazionale (tra cui “Musicultura Festival”, “Premio Fabrizio De Andrè”, “Biella Festival”, “Premio Lunezia”, “Premio Poggio Bustone”, “Premio Bianca d’Aponte”, il Mei, l’”Umbria Folk Festival” ed il Roxy Bar di Red Ronnie) ed anche internazionale (tra cui il “1° Convegno dei Giovani Italiani” a Londra, l’inaugurazione del “Fogolâr Furlan d’Irlanda” a Dublino e l’inaugurazione del “Fogolâr Furlan di Londra” a Londra) a cui ha partecipato cantando suoi brani sia in italiano sia in friulano. Ha pubblicato l’Ep “Attimi” (2007), il disco “E poi vivere” (2011) e l’album in lingua friulana “Tal cîl des Acuilis” (2012) (secondo classificato alle “Targhe Tenco 2013” nella categoria miglior “Album in dialetto (e lingue minoritarie)”).


Promotori

Armida Demarta
6900 Lugano
www.poestate.ch
info@poestate.ch
Contatto: Armida Demarta