I

lun 25.04.16

18:00
12990972 1094757317255340 517691433252560324 n

lun 25.04.16

18:00

Panama Papers: rivelazioni, rischi e ambiguità

L’Associazione Ticinese dei Giornalisti (ATG), in collaborazione con l’Osservatorio europeo di giornalismo dell'USI (EJO), organizza una tavola rotonda aperta al pubblico sul recente scandalo giornalistico che sta scuotendo i poteri politici ed economici a livello internazionale, conosciuto con il nome di Panama Papers. L’incontro avrà luogo lunedì 25 aprile alle ore 18.00, nell’aula A-11 del campus di Lugano.

L’enorme massa di dati trafugata dallo studio legale Mossack Fonseca di Panama e consegnata un anno fa alla Süddeutsche Zeitung ha consentito a 400 giornalisti di oltre 100 testate di lavorare a una delle inchieste più clamorose mai realizzate: la pubblicazione di informazioni dettagliate su 214’000 società offshore create in paradisi fiscali, con l’identità dei titolari, degli azionisti e dei manager. Uno scandalo enorme, che ha provocato le dimissioni del Presidente dell’Islanda e sta facendo tremare il Primo ministro britannico. La tecnologia digitale sembra dare strumenti nuovi ed eccezionali al giornalismo d’inchiesta. Per qualcuno è la conferma che la nuova frontiera del giornalismo aperta con le fughe di notizie di WikiLeaks continua e continuerà a servire la trasparenza e la democrazia. Per altri, gli aspetti oscuri di questo metodo lasciano spazio a molta ambiguità e facilmente si prestano alla manipolazione. Sullo sfondo di questo dibattito restano i whistleblower, coloro che, con molti rischi, sottraggono i dati e li forniscono ai giornali perché li rendano pubblici.

Moderati da Ruben Rossello, direttore dell'ATG, interverranno:

Urs Dahinden, docente presso il Dipartimento di scienze dell’informazione della Hochschüle für Technik und Wirtschaft di Coira, autore di Whistleblowers und Medien in der Schweiz, Chur Verlag, 2016;

Philip Di Salvo, ricercatore dell’USI, editor del sito in italiano dell’EJO e giornalista freelance. Si occupa di whistleblowing e giornalismo investigativo;

Marcello Foa, amministratore delegato del gruppo editoriale Corriere del Ticino/mediaTI, docente di comunicazione e giornalismo presso l’USI e co-fondatore dell’EJO;

Enrico Morresi, giornalista, già presidente della Federazione Svizzera dei Giornalisti e della Fondazione del Consiglio Svizzero della Stampa;

Marco Pratellesi, capo redattore responsabile del sito dell’Espresso, docente di giornalismo digitale all’Università Lateranense di Roma e allo Iulm di Milano.



Promotori

ATG - Associazione Ticinese dei Giornalisti
via Lugano 4F
6500 Bellinzona