Poster

Le silence de Lorna

Il Cinema dei fratelli Dardenne

Regia di Jean-Pierre Dardenne e Luc Dardenne
Drammatico | Belgio | Gran Bretagna | Francia  | Italia | Germania | 2008 | 105’

Con Jérémie Renier, Arta Dobroshi, Fabrizio Rongione ...

In cambio di soldi, il tossico belga Claudy (Renier) ha sposato Lorna (Dobroshi), profuga dell’ex Jugoslavia. Non sa che l’organizzatore di queste nozze, il tassista Fabio (Rongione) sta aspettando che lui muoia di overdose per fare sposare Lorna, ormai cittadina belga, a un ricco russo in cerca di un passaporto comunitario, e che solo allora la ragazza potrà intascare i 5000 euro necessari per aprire un bar con il suo vero fidanzato Sokol (Ukaj).
Matrimonio pro-forma, problemi di cittadinanza, soldi: il punto di partenza è concreto e attuale, ma ai Dardenne (che sono stati premiati a Cannes per la sceneggiatura) non interessa dire la loro su questi temi. Vogliono solo raccontare come la realtà sia imprevedibile, e come sia sempre diverso il suo effetto sugli esseri umani. Attraverso la ribellione di Lorna, che a un certo punto non ubbidisce più alle indicazioni del suo “regista” Fabio, mostrano due cose: da una parte l’imponderabilità dei sentimenti e il ruolo della morale, che si insinua nelle azioni umane e le stravolge, dall’altro il funzionamento di un cinema che coglie la complessità della vita, evitando le formule prefissate. 

versione originale francese, sottotitoli in tedesco


Entrata

 Fr. 10.- / 8.- / 6.-


Informazioni extra

Programma


Promotori

Circolo del cinema di Bellinzona
6500 Bellinzona
www.cicibi.ch
info@cicibi.ch