I

mer 27.07.16

18:30
Gaia 21

mer 27.07.16

18:30

Gaya. Attenzione fragile

Il coraggio di amare raccontato ai giovani

Serata di avvicinamento al Festival Internazionale di narrazione di Arzo - 2016.

Sola sul palco, le gambe infilate in un paio di anfibi, la testa incappucciata in una felpa, come a voler nascondere la propria fragilità, Gaya inizia il racconto della sua giovane vita. Racconta in prima persona e guarda gli spettatori, a volte di sbieco, a volte dritto negli occhi, come un pugile che testa l’avversario, come chi è sempre pronto ad attaccare per legittima difesa. È arrivata bambina in Lombardia, con la sua famiglia di immigrati, una famiglia dove si insegna il pudore, la sopportazione e il silenzio. Ma Gaya inizia a parlare. Parla e il racconto si srotola dalla sua infanzia impacciata verso un’adolescenza di fatica e solitudine. Parla e il ritmo si fa più aspro e incalzante, il linguaggio si fa urgenza. Perché le parole graffiano e Gaya lo sa, da quando ha sentito suo padre usarne una come fosse il peggior insulto: lesbica. Una parola, un graffio, un pugno nello stomaco che la portano ad affrontare con coraggio il difficile cammino verso la consapevolezza di sé e alla felicità di vivere liberamente i suoi sentimenti e la sua sessualità.

 


Informazioni extra

Programma del festival 


Regia Giuseppe di Bello con Naya Dedemailan.


Promotori

Festival Internazionale di Narrazione
Casella postale 284
6864 Arzo
www.festivaldinarrazione.ch
info@festivaldinarrazione.ch