I

ven 26.08.16

21:00
Vistidallalto ph renatomangolin11261554

ven 26.08.16

21:00

Visti dall'alto

Partitura per due attori e una macchina fotografica

Il nostro uso illimitato delle immagini fotografche non soltanto rifette, ma plasma questa società (Susan Sontag)

Visti dall’Alto è un viaggio teatral fotografico nei luoghi e nei paesaggi, che siano un volto, una casa o una città. È un percorso ingordo che non si accontenta del teatro ma mentre racconta di fotografia ne fa pratica, esercizio di scena, visione e memoria. Un gioco teatrale che entra nelle emozioni del fotografare e del farsi fotografare, per raccontare agli spettatori, e con gli spettatori, il mondo che ci sopravvive, quello delle immagini.

Nello spettacolo è centrale l'idea del viaggio, quello reale nel tempo della rappresentazione, quello immaginario nei luoghi della rappresentazione. Motivo del viaggio è un paesaggio che con le sue geografie rivela anche chi le attraversa, le abita e le trasforma, l'uomo. È a lui che ci si rivolge, indicandogli subito che il tempo della narrazione coincide con quello della sua presenza. Seguire l'attore equivale a lasciare una personale impronta, foto-grafica, una scrittura fatta di luce e corpo.


Progetto e creazione scenica: Vocabolomacchia teatro.studio - Associazione Ippocampo
Autori e interpreti, Roberto GianniniRossella Viti 
Musiche originali dal vivo, elementi di scena Roberto Giannini
Drammaturgia, taccunini fotografici, regia Rossella Viti

Tracce sensibili di:
Roland Barthes, Beppe Bolchi, Max Burchartz, Italo Calvino, Mario Di Biase, Hugo Erfurth, Dorothea Lange, Romano Martinis, Tina Modotti, Fernando Moleres , Nadar, Sam Nzima, August
Sander, Ferdinando Scianna, Tomas J. Shillea, Tom Stoddart e ...


Promotori

Divisione Eventi e Congressi
via Trevano 55
6900 Lugano
Tel. +41 (0)58 866 48 00
www.luganoeventi.ch
eventi@lugano.ch