La casa di bernarda alba   foto %281%29

La casa di Bernarda Alba

Rassegna altri percorsi

Bernarda Alba ha cinque figlie. Quando suo marito muore le chiude in casa per un lutto che dovrà durare otto anni. Il tempo scorre lentamente. Le figlie passano le giornate a spiare da dietro le finestre la vita che a loro è negata e intanto ricamano il loro corredo, coltivano i loro impossibili desideri e tengono il conto del tempo che le separa dalla vecchiaia. Finché la forza della passione non travolgerà la quiete di quella casa. In occasione della presentazione di un primo allestimento di questo spettacolo il critico Giorgio Thoeni ha scritto: «Luca Spadaro ha fatto scelte coraggiose. La prima è stata quella di affidare alcuni ruoli femminili ad attori. La seconda consiste nell’aver creato una sorta di “tableau vivant” dai toni caravaggeschi per introdurre il pubblico alla cupa “deposizione” della salma del secondo marito di Bernarda Alba: un’efficace immagine funebre per offrire una prima chiave d’interpretazione della tragedia che si consuma fra lacrime di “piangitrici” nella casa gineceo dove lei vive con cinque figlie vergini: Martirio, Angustias, Adele, Maddalena, Amelia. Nomi emblematici che giustificano un avvio pittorico fotografico forte che diventa corollario di una storia fatta di chiaroscuri misti a tinte forti».

 


Entrata

I biglietti per questo appuntamento della rassegna “Altri percorsi” del cartellone del Teatro Sociale sono ottenibili da subito presso l’Ufficio Turistico Bellinzona tel. +41(0)91 825 48 18, sul sito e presso tutti i punti vendita Ticketcorner.

 


di Federico García Lorca
con: Caterina Carpio, Lidia Castella, Pasquale De Filippo, Igor Horvat, Maria Pilar Pérez Aspa, Silvia Pietta, Giulia Pizzimenti, Laura Serena, Simon Waldvogel e Massimiliano Zampetti
traduzione e regia: Luca Spadaro
aiuto regia: Filippo Renda e Massimiliano Zampetti
coreografie: Giuseppe Asaro
scenografia: Giulia Breno
costumi: Margherita Baldoni
supervisione scene: Guido Buganza
disegno luci: Matteo Cavenaghi
produzione: Teatro d’Emergenza e LuganoInScena, 2016
Prima assoluta del ri-allestimento

 


Promotori

Teatro Sociale di Bellinzona
Piazza Governo 11
6500 Bellinzona
Tel. +41 (0)91 820 24 44
www.teatrosociale.ch
info@teatrosociale.ch
Fax. +41 (0)91 820 24 49