I

Hand 1917895 1920

Semi di Pace XIX edizione

La delegazione di Semi di Pace che giungerà in Ticino è formata, oltre al direttore della rivista Confronti, da Najwa Saadeh, palestinese, e di Shulamit Tamara Rabinowitz, israeliana, entrambe dell’associazione ParentsCircle, composta da famiglie israeliane e palestinesi che hanno avuto in comune la sorte di vedere i propri familiari morire a causa di un conflitto che ha oramai assunto dimensioni importanti in termini di persone decedute e di tempo trascorso.

Locandina


Informazioni extra

Via Firenze 38 
00184 Roma
Tel: +39 06 482 0503
Fax: +39 06 482 7901

E-mail: programmi@confronti.net
Web: www.confronti.net


Najwa Saadeh: Nata a Betlemme, in Palestina, sposata con due figlie, è membro di Parents’ Circle.
Ha perso sua sorella Christine, che aveva 12 anni, quando il 25 Marzo 2003 l’esercito israeliano aprì il fuoco sulla macchina in cui si trovava con i genitori e la sorella più grande.
Da quel momento la vita di Najwa è stata dedicata alla ricerca della pace tra Palestina e Israele, cercando vie per fermare lo spargimento di sangue e raggiungere la giustizia per tutti.

Tamara Rabinowitz: Nata a Londra nel 1940 si è poi spostata in Africa nel 1950. È immigrata in Israele nel 1960.
Tamara è sposata e ha due figlie e sette nipoti, ha ottenuto un Master in Scienze dell’Educazione e ha insegnato inglese alle superiori, nell’Università di Beersheba e alla Open University in Israele. È supervisor di inglese di scuole beduine e ha istituito il Centro Educativo per i prigionieri del carcere di Beersheba.Tamara è membro di Bereaved Parents Circle Families Forum, perché ha perso suo figlio Idor in Libano nel 1987. Due anni dopo la morte del figlio, un momento di svolta della sua vita l’ha portata a PCFF. Tamara è fondatrice del gruppo di donne di PCFF che per primo ha permesso a donne palestinesi e israeliane di lavorare attivamente insieme.

Orna Akad: autrice, commediografa, direttrice di teatro e pubblicista è stata nominate alle finali del premio Sapir per il suo romanzo Wadi Mileh (2012) ed è stata vincitrice nel 2002 del premio AKUM (Società di autori, compositori e produttori di musica in Israele) per la sua commedia Utopia. Akad è sposata a un palestinese e divide la sua vita personale e professionale tra due società, l’arabo-palestinese e la giudaico-ebraica. Molti dei suoi lavori sono scritti da questa prospettiva unica (Lettere di una donna pazza, Nuvole sulla strada delle montagne, Utopia e altri).Orna Akad è anche assistente e lettrice in arabo di opere per il repertorio del teatro di Haifa, Beit Hagefen e Al Midan.

Shatha Bannoura: ha completato la laurea triennale all’Università di Betlemme in Palestina nel 2006 e due anni dopo ha concluso il Master in Management delle Relazioni internazionali all’Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano (2009). Nel 2010 ha iniziato a lavorare come volontaria per il BFTA. Dopo il primo progetto di produzione in Palestina nato dal lavoro di donne palestinesi e israeliane, ha contribuito a costruire un database dei loro artigiani e a costruire un sito (www.bethlehemfairtrade.org ) utilizzabile sia sul livello locale sia su quello internazionale.
Ha lavorato anche all’esposizione dei prodotti sia in realtà locali sia internazionali e accolto molti gruppi di solidarietà internazionale facendo loro conoscere il lavoro fatto e i negozi in cui si vendono i prodotti del BFTA, nonché la realtà locale palestinese e la sua storia. Dal 2011 Shatha è tornata al vecchio lavoro e presta solo servizi volontari per BFTA.

Biografie


Promotori

ConfronTi
via C. Maderno 24
6900 Lugano