Immagine

Terra fonte di vita, non di profitto

Le conseguenze nefaste dell’accaparramento delle terre nei paesi del sud, raccontata da Stefano Liberti

La terra non è un bene qualunque: è la nostra risorsa vitale. Per milioni di famiglie contadine nei paesi del Sud del mondo essa garantisce le basi di sussistenza ed è il presupposto per condurre una vita dignitosa. Se però è degradata a mero investimento di capitale, perde lo scopo primario di donare la vita. Lo sanno bene quelle persone che si sono viste togliere letteralmente la terra da sotto i piedi. Gli esempi non mancano soprattutto in Africa ma anche in Asia, dove le gigantesche piantagioni di palma da olio stanno occupando il posto di interi villaggi, campi e della foresta tropicale. 

Seguirà un aperitivo offerto.


Interverranno: Stefano Liberti, autore di Land grabbing. Come il mercato delle terre crea il nuovo colonialismo, Minimum Fax, 2011; Amalia Mirante, docente di economia all’USI e alla SUPSI. Modera l’incontro Alessandra Zumthor, direttrice del Giornale del Popolo.


Promotori

Biblioteca cantonale Bellinzona
Viale S. Franscini 30a
6500 Bellinzona
Tel. +41 (0)91 814 15 00/14
www.sbt.ti.ch/bcb/home
bcb-segr.sbt@ti.ch