Immagine flickr   jon wiley

Quale spazio per la cultura religiosa nella scuola?

Quale cultura religiosa hanno i giovani che frequentano le scuole dell'obbligo e le scuole superiori in Ticino? La Chiesa cattolica e quella Evangelica sono iscritte nella nostra Costituzione cantonale: ma è giusto che le ore d'insegnamento della religione siano inserite nella griglia oraria? E come fa un insegnante d'italiano a far comprendere e apprezzare la Divina Commedia o i Promessi sposi, se molti suoi allievi non hanno un minimo di preparazione culturale religiosa? Sono queste alcune delle domande che è lecito porsi, quando si voglia discutere di un tema tanto delicato.
 

Invito


Informazioni extra

Disponibili ampi posteggi con entrata da via dei Sindacatori.

Possibilità di cenare in compagnia dei relatori presso il Grotto Valletta al prezzo di CHF 50.-  tutto compreso.
Iscrizione obbligatoria:
 info@osservatoredemocratico.ch o un SMS allo +41(0) 79 375 82 45.

Maggiori informazioni:
Claudio Giambonini Tel:+41(0) 79 678 38 52
Luca Jegen +41(0) 79 315 34 34
membri del Comitato dell'Osservatore Democratico.


Interverranno durante la serata:
 Don Rolando Leo (direttore dell'Ufficio per l'istruzione religiosa scolastica della Diocesi di Lugano, assistente della Pastorale Giovanile, collaboratore parrocchiale a Bellinzona e docente di religione).
Giuseppe La Torre (pastore valdese in servizio presso la Chiesa Riformata del Sottoceneri, presidente del Forum per il dialogo interreligioso e interculturale, docente di storia delle religioni nei licei).
Giorgio Fonio (sindacalista OCST, deputato in Gran Consiglio e presidente della Commissione scolastica e della Commissione petizioni e ricorsi).

Immagine:Jhon Wiley


Promotori

Osservatore Democratico
CP 414
6900 Massagno
www.osservatoredemocratico.ch
info@osservatoredemocratico.ch