Immagine

L’occhio della betulla

In erboristeria si afferma che la linfa di betulla è una soluzione ricca di nutrienti indispensabili per la vita degli alberi e delle piante, tanto da essere considerata per importanza al pari del sangue per gli animali e gli esseri umani. Questa sostanza si estrae in primavera dai tronchi delle betulle, senza danneggiare la pianta, perché ne viene estratta solo una minima parte dall’albero. Il resto della linfa continua il suo regolare percorso per portare nutrienti preziosi dalle radici alle parti aeree degli alberi.

L’occhio della betulla, per Marco Santilli è stato invece un incontro casuale, ma che si è rivelato vitale e creativo, come afferma: «Alzando gli occhi oltre la finestra mentre mi apprestavo a suonare, vidi che mi stava guardando. Dal bianco tronco di una betulla, là fuori. Mi controllava? Una presenza costante che mi osservava, benevola e incuriosita, mentre la musica nasceva.» L’occhio della betulla è stato pubblicato lo scorso gennaio contemporaneamente all’altro lavoro di Santilli, La Stüa e il successo non ha tardato ad arrivare, tanto che entrambi gli album sono subito balzati nella Top Ten di iTunes CH nella categoria “Jazz contemporaneo internazionale”.
 

Locandina


Entrata

Entrata:
CHF 20.00.- intero
CHF 15.00.- ridotto (studenti, apprendisti, AVS/AI, membri dell’Associazione Jams/Jazz in Bess).


Informazioni extra

Maggiori informazioni


Marco Santilli, clarinettista ticinese, è un musicista molto apprezzato nonché “amico” del Museo Vincenzo Vela con il quale ha già collaborato in più occasioni. Per festeggiare l’arrivo della primavera, il quartetto Marco Santilli CheRoba propone al Museo un concerto dove jazz e canzoni si fondono in una poetica miscela di stili e immagini che vanno in scena sotto L’occhio della betulla, titolo del loro ultimo lavoro discografico di freschissima pubblicazione.
Il concerto inoltre inaugura una prima e felice collaborazione con l’associazione Jazzy Jams/Jazz in Bess; i cui membri beneficeranno dell’entrata a prezzo ridotto.


Promotori

Museo Vincenzo Vela
Largo Vela
6853 Ligornetto
Tel. +41 (0)58 481 30 44
www.museo-vela.ch