I

Immagine

Il mito classico nelle letterature europee

Il mito classico ha “mosso e commosso a lungo l’immaginario individuale e collettivo, conscio e inconscio”; e ne sono investite non solo letterature e storie letterarie, ma anche le arti e il gusto, le idee e le religioni. Vi si trovano tutte le passioni e le possibili peripezie umane rese plastiche alla e con la fantasia e perciò potenti, penetranti, incantevoli, terribili; inventate e verissime.

Ecuba è il dolore sconfinato, Elena è l’amante e Andromaca la madre, Ifigenia è la fanciulla e Medea la perversione, Ettore è l’eroe e Ulisse l’avventuriero. Lì fra loro si trovano sentimenti, idee, favole disponibili a ogni letteratura per tragedie e commedie, elegie e poemetti.

Il Professor Carlo Carena ha dedicato tutta la vita ai maestri della letteratura greca e latina, umanistica (Erasmo) e francese (Pascal e i grandi moralisti), lavorando per sessant'anni in stretto e continuo rapporto con l’editrice Einaudi, come traduttore, curatore, dirigente, consulente.


Informazioni extra

Maggiori informazioni


Professore di lettere classiche e traduttore: Carlo Carena

Immagine: Francesco Bacone, De sapientia veterum, London: Bill, 1617, pag. 123: interpretazione allegorica della ‘favola’ di Metis. Londra, British Museum.


Promotori

Liceo cantonale Bellinzona
Via Francesco Chiesa 2
6500 Bellinzona
Tel. +41 (0)91 814 00 11
www.liceobellinzona.ch