I

ven 02.06.17

21:00 - 21:15
Poestate location patio municipio lugano

ven 02.06.17

21:00 - 21:15

Confabulazioni

Festival Poestate 2017

La magia e la grandezza del Festival Poestate è nella sua straordinaria composizione di ospiti e proposte.

Ospiti di fama internazionale insieme ad autori emergenti, letture e conferenze classiche insieme a performance sperimentali e d'avanguardia nelle varie espressioni artistiche, ma anche eccellenti collaborazioni istituzionali pubbliche e private per una progettualità culturale globale forte e intensa.

Gino Agostini, giovane autore ticinese, presenterà due suoi libri. Il suo primo libro Confabulazioni, con aforismi ironici, tratta provocatoriamente il tema del denaro, dell’amore, e della politica, in un gioco di parole agro-dolci. Il suo secondo libro Colei - Psiche Nuda, un libricino vellutato libretto tascabile, è una raccolta di dolci dodici poesie d’amore e di attrazione. La prefazione è molto intensa, snocciola un sentimento profondo che si alterna in un soliloquio bipolare scardinando molteplici concetti e consuetudini.

Locandina Poestate 2017


Informazioni extra

Buvette
dalle 18.00 in avanti

Tavoli libri 
Libreria Dietro l’Angolo, Lugano
Edizioni Fontana

Installazione video scenografica
Apollinaire tra arte e parola


Poestate, il  primo e più importante festival internazionale di letteratura del Cantone Ticino, fondato a Lugano nel 1997 da Armida Demarta, è un progetto culturale indipendente, multipolare e multidisciplinare.

Gino Agostini, nato e cresciuto sulle rive del Ceresio, nel modesto seppur laborioso comune di Caslano, si è sempre destreggiato nella scrittura sin dai primi anni d‘età, la sua prima parola fu infatti ‚aeroplano anzichè le tipiche ‚Mamma o Papà. Alle elementari la sua materia preferita era di gran lunga l‘italiano, dove amava riassumere i libri che gli venivano assegnati da leggere. All'età di 26 anni ha pubblicò il suo primo libro, Confabulazioni.


Promotori

Poestate
Casella postale 4510
6900 Lugano
www.poestate.ch
info@poestate.ch
Contatto: Armida Demarta