I

sab 27.05.17 - dom 02.07.17

Tutto il giorno
Ferrari 09

sab 27.05.17 - dom 02.07.17

Tutto il giorno

Busillis Time di Renzo Ferrari

Busillis time (Busillis = punto critico) è una rappresentazione delle sfide storiche del nostro tempo. Grandi formati come "Aleppo Desaster diary" e "Spiegel Duchamp", che nella loro veemenza ricordano i graffiti di strada, uniscono la vitalità pittorica alla tenebra opprimente. Nelle opere di Ferrari temi come l'espulsione, l'omicidio di massa, la migrazione e i danni esistenziali si percepiscono nella cruda violenza del colore.

Al tempo stesso, lo sguardo dell’artista si appunta sul cinismo dei sistemi mediali che trasmettono immagini dell’ incessante dramma e, mentre le trasmettono, le deformano. Per denunciare questa deformazione Ferrari impiega personaggi, allusioni, effetti cromatici che assegnano alle immagini un vibrante simbolismo: gli scenari del dramma planetario si confrontano con il vissuto quotidiano.

Questi intensi dipinti rendono Renzo Ferrari un protagonista originale del ritorno alla pittura, dopo anni di dittatura della Neoavanguardia. Talvolta la varietà scenica presentata rimanda ai personaggi di Bosch, così come a quell' "altro mondo" che Bosch ha mostrato nella sua pittura.

In altre opere l’artista trova riparo in proprie mitologie familiari e culturali; così è il percorso di conoscenza nei grandi quadri "Los Angeles-Mandrake", dedicati al nonno Papín, o l’omaggio epico- lirico allo scrittore, suo alter ego, Robert Walser.


Informazioni extra

Orari d'apertura
Da mercoledì a domenica dalle ore 14:00 alle ore 18:30


Renzo Ferrari nasce l'8 febbraio 1939 a Cadro. Si forma a Milano, dove frequenta il liceo artistico e successivamente l'Accademia di Belle Arti di Brera; fra i suoi insegnanti a Brera figurano Luigi Santucci, Guido Ballo, Pompeo Borra, Luciano De Vita, Gianfilippo Usellini. Nel 1974 gli viene conferito il Premio Feltrinelli per la pittura nell'ambito della XVIII Biennale regionale d'arte della Città di Milano. La Civica Galleria d'Arte Villa dei Cedri di Bellinzona presenta nel 1990 un'ampia antologica comprendente la produzione del ventennio tra il 1970 e il 1990; nel 1999 presso la stessa sede è inaugurato il Fondo Ferrari. Nel 2009 riceve il Premio Morlotti alla carriera. Le opere di Renzo Ferrari figurano in raccolte pubbliche (Civica Raccolta Bertarelli e Museo della Permanente di Milano; Museo Civico di Belle Arti e Museo Cantonale d'Arte di Lugano; Civica Galleria d'Arte Villa dei Cedri di Bellinzona; Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell'Università di Parma) e in collezioni private sia in Svizzera che all'estero.


Promotori

Galleria Wolf
Via S. Balestra 1a
6600 Locarno
Tel. +41 (0)91 225 46 08
galleriawolf.ch
info@galleriawolf.ch