Slide 1 2 4

Da Lovis Corinth a Alexej Jawlensky

L’esposizione, curata dallo storico dell'arte Harald Fiebig, fa luce sulla rappresentazione della figura umana nella prima metà del ventesimo secolo, passando dall'autoritratto dell’artista al suo confrontarsi con la fugacità dell’esistenza umana, dallo sguardo sul corpo nudo in atelier e nella natura alla rappresentazione quasi astratta del volto, privo di qualsiasi individualità. 

In mostra dialogano opere di Lovis Corinth, Otto Dix, Erich Heckel, Karl Hofer, Ernst Ludwig Kirchner, Otto Mueller, Emil Nolde, Hans Purrmann, Christian Rohlfs, Hans Thuar e Alexej Jawlensky.

In seguito si terrà un rifresco presso il Museo Castello San Materno di Ascona.


Informazioni extra

Maggiori informazioni
oppure telefonare al numero +41 (0)91 759 81 60


Promotori

Museo Castello San Materno
Via Losone 10, 6612 Ascona
6612 Ascona
Tel. +41 (0)91 759 81 60
http://museoascona.ch/it/mcsm