I

mar 12.09.17

19:45
Korea

mar 12.09.17

19:45

La crisi in Corea e il ruolo della Cina

Chiacchierata con Alfonso Tuor

Lo scambio di minacce tra Corea del Nord e Stati Uniti può concludersi in modo devastante. Infatti sia Pyongyang sia Washington stanno mettendosi in una posizione in cui indietreggiare vorrebbe dire perdere la faccia. Il dittatore coreano Kim Jong-un ha infatti minacciato che non resterà con le mani in mano ad osservare la squadra navale incrociare vicino alla sua costa; egli non si può permettere di rimanere economicamente isolato, ma nemmeno può perdere la faccia, con la comunità internazionale e col suo popolo.

Fino a che punto la Cina può dare il suo appoggio alle sanzioni contro la Corea del Nord? Che successo possono avere le pressioni cinesi sul regime comunista coreano, che sicuramente sono in corso? Riuscirà la Cina a far cambiare idea all’imberbe Kim  il cui regime comunista si fonda  sulla teoria dell’autosufficienza e della resistenza contro le potenze straniere? Se la Cina partecipa alle iniziative occidentali, cosa chiederà in cambio?


Informazioni extra

La conferenza aperta al pubblico si terrà in coda all'Assemblea Generale dell'Associazione Ticino Cina (ore 19.00) 

Maggiori informazioni:  
associazione.ticinocina@gmail.com
+41 (0)79 756 58 10


Alfonso Tuor è nato il 27 dicembre 1951 a Sorengo. Laureato in Economia politica all’Università commerciale Luigi Bocconi di Milano. Dal 1975 al 1992 giornalista presso la Radio della Svizzera Italiana (SSR). Dal 1992 al 2010 Vicedirettore del quotidiano Il Corriere del Ticino e nel contempo editorialista e Responsabile della Redazione Economia. Conduttore della trasmissione settimanale sui mercati finanziari Future di Tele Ticino. Dal 2011 docente presso la Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.


Promotori

Associazone Culturale Ticino - Cina
Via Foletti 6
6900 Lugano
www.ticinocina.ch
associazione.ticinocina@gmail.com
Contatto: c/o Alfonso Tour