8573457815 39a8742a5d k

La stampa d'opinione in Ticino (anni '50-'80)

Incontro di studio

Il declino della stampa d’opinione si è consumato in Ticino negli anni ’90 con la chiusura di "Gazzetta Ticinese" e di "Libera Stampa", con la scomparsa de "Il Dovere" e con la riduzione di "Popolo e Libertà" a settimanale. Nel frattempo, accanto a pochi quotidiani storici superstiti, altre testate giornalistiche si sono burrascosamente imposte sulla scena mediatica, non più solo quotidiana e cartacea, e sembrano monopolizzare il dibattito politico.

Nel suo recente studio intitolato Giornalismo nella Svizzera italiana (1950-2000) – Locarno, Dadò, 2017 – Enrico Morresi osserva come «tra il declino dell’influenza dei partiti e la scomparsa dei loro quotidiani il rapporto è troppo evidente per poter essere negato». Se ciò è vero, conviene domandarsi (e converrebbe soprattutto a chi attualmente presiede i “partiti storici”) che cosa nei così detti “trente glorieuses” abbia permesso prima il prosperare, poi la progressiva estinzione della stampa d’opinione e che cosa occorrerebbe eventualmente fare per rimediare alla situazione.

Il programma inizia alle 9.30 e si concluderà alle 12.45


Informazioni extra

Il Club Plinio Verda intende affrontare l’argomento durante una mattinata di studio moderata dal giornalista e storico Orazio Martinetti, in cui prenderanno la parola due autorevoli protagonisti del giornalismo ticinese di quella stagione, lo stesso Morresi e Silvano Toppi, nonché un giovane storico e insegnante, Virgilio Vitali.


Immagine: Flickr.com - (Mick Baker)rooster


Promotori

Club Plinio Verda
Via Pioda 61
6600 Locarno
www.plinioverda.ch
info@plinioverda.ch