I

Man 2877135 1280

Un nuovo Umanesimo? Attualità del messaggio umanistico nella crisi del mondo contemporaneo

Un nuovo Umanesimo? Il mondo contemporaneo (occidentale) è dominato dalla parola crisi, dietro alla quale si celano profonde lacerazioni che si manifestano a più livelli: economico, politico, sociale, religioso, identitario e umanitario. Su questo terreno incerto, crescono e si sviluppano forme di risposta collettive isteriche, del tutto inadeguate a fronteggiare la crisi, che rischiano di mettere a repentaglio le radici più profonde della nostra civiltà.

Per questa ragione, potrebbe soccorrere la lezione dell’Umanesimo e del Rinascimento, maturata in un periodo di crisi altrettanto diffusa e perturbante: si pensi, ad esempio, alla crisi politica dei piccoli stati e al laborioso sviluppo dei grandi stati nazionali, alla crisi religiosa e al conflitto fra Riforma protestante e Controriforma, alla crisi dell’aristotelismo e alla nascita contrastata della nuova scienza, alla crisi dell’antropocentrismo e alla scoperta di nuovi mondi.

In che modo, dunque, andranno riletti i classici di quel periodo che si inserisce come un cuneo tra Medioevo ed Età Moderna? Che cosa ci possono ancora insegnare filologi e filosofi come, per citare solo tre nomi, Lorenzo Valla, Erasmo da Rotterdam e Michel de Montaigne? Perché la loro lezione, depurata dalle incrostazioni della storia e soprattutto della storiografia, sarebbe attuale più che mai?

A queste domande cercherà di dare una risposta Michele Ciliberto, che all’argomento ha recentemente dedicato il volume Il nuovo Umanesimo (RomaBari, Laterza 2017). Dialogheranno con lui: Simone Bionda e StefanoVassere.

Invito


Michele Ciliberto
Allievo di Eugenio Garin, ha insegnato prima nell’Università di Firenze, poi in quelle di Trieste e di Pisa, dove ha diretto, dal 1996 al 2002, il Dipartimento di Filosofia. Dal 2002 insegna alla Scuola Normale Superiore, dove è titolare della cattedra di Storia della filosofia moderna e contemporanea.

Simone Bionda
Dottore di ricerca in Lettere italiane e insegnante di italiano presso il Liceo cantonale di Bellinzona

StefanoVassere
Direttore delle Biblioteche cantonali e del Sistema BibliotecarioTicinese


Promotori

Biblioteca Cantonale Lugano
Viale Carlo Cattaneo 6
6900 Lugano
Tel. +41 (0)91 815 46 11
www.sbt.ti.ch/bclu
bclu-segr.sbt@ti.ch