Picture.

Poètes

900presente

Il rapporto con la poesia è da sempre cardine del repertorio musicale francese di cui Claude Debussy è uno degli esponenti più alti. Les Chansons de Bilitis si basano su una raccolta poetica di Pierre Louÿs pubblicata nel 1894 e spacciata dall'autore come una propria traduzione dal greco antico di versi di una fantomatica poetessa cipriota, Bilitis. Debussy intervalla la recitazione dei testi con 12 raffinate miniature strumentali, evocando sonorità arcaiche di cetre e flauti di Pan. Anche nelle 3 Improvisations sur Mallarmé di Pierre Boulez, la poesia è il centro espressivo dell’opera. L’estrema frontiera linguistica dei sonetti dell’autore simbolista è cantata dalla voce sognante e al contempo straniata di un soprano; attorno a questo personaggio femminile Boulez ricama un suono ricco di sfumature espressive, risonante ed evocativo.

Locandina


Entrata

CHF 15.- chf ordinario
CHF 10.- chf Club Rete Due 
Amici del CSI Fino a 18 anni e studenti entrata libera


Arturo Tamayo, direzione
Claire Michel de Haas, voce recitante
Alice Rossi, soprano 


Promotori

Conservatorio della Svizzera italiana Lugano
Via Soldino 9
6900 Lugano
Tel. +41 (0)91 960 30 40
www.conservatorio.ch
info@conservatorio.ch